Entertainment

Justice League. Contro tutto e tutti

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

g

E’ appena uscito nelle sale italiane il nuovo film della Warner Bros e anche questa volta i cattivi devono scappare da cinque grandi super eroi cioè: Batman , Wonder woman, Aqua man, Flash e Cyborg.

La storia è più o meno questa, di fronte alla nuova minaccia in agguato, il miliardario Bruce Wayne (Ben Affleck) rivaluta la scelta di lottare in solitaria e decide di fare squadra con un composito gruppo di supereroi, provenienti dai diversi angoli del pianeta. Batman si allea con Wonder Woman (Gal Gadot) e grazie alle dispendiose risorse del ricco pipistrello, insieme riescono ad intrufolarsi nel covo del giovane newyorkese Flash (Ezra Miller), ma se convincere l’amichevole Flash a unirsi alla causa non si rivela così complicato, reclutare il ritroso sovrano di Atlantide non è impresa da poco, nemmeno per il vigilante mascherato. Nel reagire alle pretese di Wayne, lo straniero di nome Arthur Curry, conosciuto come Aquaman (Jason Momoa), sfodera un temperamento impulsivo e autoritario degno del suo rango, e simile a quello di un’altra new entry, Victor Stone, l’ex atleta rivestito di componenti meccaniche che si è guadagnato per questo il soprannome di Cyborg (Ray Fisher). Con la squadra così al completo, guidata da Batman, le forze della Justice League sono pronte a difendere il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche.

Justice League è il film della resa Warner Bros alla concorrenza Marvel Studios: L’uomo d’acciaio, Batman V Superman e Suicide Squad avevano cercato la strada di un’identità alternativa all’estetica concorrente, con maggiore cupezza e una minima ricerca di identificabilità. Forse anche in virtù dell’intervento di Joss Whedon in sceneggiatura e (non accreditato) in regia, per sollevare Zack Snyder in un momento difficile della sua vita, assimilare questo film a un Avengers viene molto spontaneo. Non se ne vogliano i fan DC, che staranno già imbracciando i forconi: non si ha la competenza per confrontare seriamente la produzione fumettistica Marvel con quella DC. Limitandosi tuttavia all’universo cinematografico, cercate di capire, si fa fatica qui a trovare differenze di struttura.

Anche se non c’è concorrenza! Infatti Justice League si conquista il primo posto al box office. Justice League è senza ombra di dubbio il miglior film del DCEU: ritmato, divertente, ben ideato e realizzato, pesca a piene mani dal modello Marvel, però mette in scena uno spettacolo con uno suo stile e un suo gusto.

 

Write A Comment