Sport

Superbike history

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

La Superbike è un nome altisonante per gli sportivi che seguono il mondo delle due ruote. Superbike è sinonimo di adrenalina, velocità, spettacolo. Nata alcuni anni fa negli USA avvicina i centauri della strada molto di più della blasonata moto GP in quanto la superbike è corsa sostanzialmente con moto di serie, elaborate in alcune componentistiche come potenzialmente potrebbe fare qualsiasi motociclista partendo da un prodotto standard.  Infatti vengono  elaborati motore, scarichi, centraline, assetti e finiture che rendono la moto più competitiva. L’elaborazione delle moto di serie oltre essere molto diffusa tra i bikers è di fatto quella che ha dato l’origine all’idea delle competizioni Superbike, nelle quali spesso il pilota ha proprio in virtù di questa derivazione dalla produzione di serie, un peso fondamentale maggiore che nella moto prototipale GP, ove l elettronica rende la differenza di prestazioni incolmabile per qualsiasi pilota che ne disponga in maniera meno ottimizzata di altri top drive.

Le  SBK che  possono partecipare ai vari campionati debbono essere un modello commercializzato  con  numero minimo di esemplari prodotti, quindi essere una  produzione di serie e non una “special”.

La  Superbike fu concepita nei primi anni settanta dal driver USA  Steve McLaughlin,  che propose la creazione di una nuova categoria di moto, detta Superbike Production, e nel 1973 debuttò una competizione di Superbike Production a supporto della gara  AMA a Laguna Seca, circuito velocissimo famoso per il “cavatappi”, doppia curva in discesa nella quale tutti rischiano la propria vita cercando di uscirne più veloci degli altri contendenti.

Il Campionato mondiale Superbike (noto anche con la sigla SBK) ed è stato inaugurato nel 1988.

Inizialmente  considerato una sorta di cugino povero del più ricco e famoso Motomondiale, oggi è di fatto altrettanto popolare e internazionale quanto la moto GP.

Dal 2003  le giapponesi Yamaha, Honda e Kawasaki, hanno ampliato i propri impengi in SBK  alzando il livello della competizione. Le continue novità inserite nei regolamenti, come l’introduzione del fornitore unico di gomme hanno messo  tutti i piloti sullo stesso livello a contribuendo ad un incremento  dello spettacolo, Gli  ingressi dalla tedesca BMW ed il ritorno dell’Aprilia  hanno attirato un numero sempre maggiore di followers per l SBK, sia direttamente presenti nelle gare in circuito, che anche nei social.

Numerose le vittorie della Ducati ma anche dell Aprilia che con Max Biaggi si è aggiudicata due campionati del mondo piloti . Da citare anche Marco Melandri e la presenza nel campionato come wild card del compianto Marco Simoncelli.

Attualmente i Re del campionato sono Rea,  Sykes e Davies, da anni mattatori della SBK.

Questa la classifica attuale del campionato:

  1. JONATHAN REA                                            KAVASAKI              456
  2. TOM SYKES                                                       KAVASAKI             336
  3. CHAZ DAVIES                                                   DUCATI                   327
  4. MARCO MELANDRI                                     DUCATI                   281
  5. ALEX LOWES                                                    YAMAHA                 200
  6. MICHAEL VAN DER MARK                     YAMAHA                189
  7. XAVI FORÉS                                                       DUCATI                   169
  8. LEON CAMIER MV                                        AUGUSTA              146
  9. JORDI TORRES                                                 BMW                       140
  10. EUGENE LAVERTY                                          APRILIA                 127

Write A Comment