Style

Aston Martin DB11,l’auto di sangue blu

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Le automobili spesso vengono contraddistinte dallo stile, dalla classe, dal blasone del marchio e non solo dall’ analisi qualitativa del prodotto.

E’ il caso del prestigioso marchio Inglese Aston Martin, carico di storia e di suggestione sia per il glorioso passato sportivo che per l indimenticabile e ancora epopea cinematografica che ne ha fatto l’automobile di James Bond, agente 007.

Il modello esaminato è un top di gamm , testimonial sia del Luxury che delle prestazioni .

La Aston Martin DB11 è il primo frutto della gestione congiunta fra il gruppo Investindustrial dell’italiano Andrea Bonomi, che detiene la maggioranza del pacchetto azionario della casa inglese e la Mercedes

Come è tradizione per le Aston Martin, questa raffinata granturismo ha la scocca in alluminio, è invece una novità l’adozione del turbo per il motore, che è un 12 cilindri da 608 CV. Pur richiamando il classico stile delle Aston Martin, l’aspetto della DB11 è molto moderno e vanta un’aerodinamica avanzata; degno di nota lo spoiler posteriore “invisibile” (per generare l’opportuna deportanza, i flussi dell’aria sono incanalati all’interno della carrozzeria). L’opulento interno, rivestito praticamente tutto in pelle, offre due posti più due “di emergenza”; le prestazioni sono eccezionali e la guidabilità eccellente, pur in presenza di un comfort di buon livello.

La DB11 è costruita su una nuova piattaforma che sostituisce la vecchia piattaforma VH. Invece di utilizzare il classico V12 aspirato da 6.0 litri che caratterizza tutti i modelli recenti della casa di Gaydon, l’Aston Martin ha sviluppato un inedito 5.2 litri con architettura sempre V12, comprendente 2 turbocompressori.

Nella progettazione alcuni elementi sono stati ripresi dal prototipo Aston Martin DB10 che è protagonista nel film Spectre.

La DB11 è alimentata da un motore V12 da 5204 cm³ dotato di due turbo, completamente nuovo che lo rende il primo propulsore turbo per la produzione di serie e di massa della storia della Aston Martin. Il motore produce 608 CV di potenza erogati a 6500 e 700 Nm di coppia disponibili nell’arco di 1500-5000 giri/min. La vettura è dotata di un cambio a 8 rapporti ZF automatico montato posteriormente , accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e raggiunge i 322 chilometri all’ora di velocità massima.

Il modello disponibile inizialmente V12 è stato affiancato da una versione V8 nell’estate del 2017.

Un auto emozionante che possiamo già definire un mito.

Write A Comment