Mondiale SBK Misano 2015: il ritorno del Corsaro

  • BE!_SBK_MISANO-1
  • BE!_SBK_MISANO-2
  • BE!_SBK_MISANO-16
  • BE!_SBK_MISANO-28
  • BE!_SBK_MISANO-40
  • BE!_SBK_MISANO-67

BE!_SBK_MISANO-2Anche quest’anno BE!Magazine ha avuto l’onore di poter partecipare come “inviato speciale” alla tappa di Misano Adriatico del Mondiale SBK per documentare l’evento e potervi offrire immagini esclusive, come al solito, di motociclismo e di tutto quello che gira intorno al mondo delle due ruote!

Come era nelle previsioni, quello che piu’ ha colpito la fantasia ed entusiasmato i migliaia di appassionati accorsi a Misano, è stato il ritorno del Corsaro Max Biaggi dopo una lunga assenza dalle gare.
E Max non ha tradito le attese, nelle prove del venerdi è stato un fulmine, imprendibile per tutti gli altri piloti, ha chiuso la giornata in testa alla classifica provvisoria!
Max BiaggiTutti consapevoli che le prove libere sono, ovviamente, solo prove libere, e che dal giorno dopo si sarebbe cominciato a “fare sul serio”, la folla era comunque in adorazione del “vecchio” campione:
ad ogni passaggio sotto le tribune grandi ovazioni, e infinite richieste di autografi ad ogni passaggio (ovviamente sempre in sella al suo scooter!) nella zona paddock.
Zona Paddock presidiata, oltre dagli addetti ai lavori, da un vero esercito di Ombrelline, gli spettatori non sapevano letteralmente dove girare la testa…. ma si sa, anche questo è parte integrante del mondo dei motori, e quest’anno come detto la scelta era davvero vasta!
Tornando alle due ruote, già dalle prove cronometrate del sabato si è capito che ora le cose si facevano serie: Sykes, Rea, Giugliano, Davies, Torres e gli altri piloti hanno cominciato a macinare giri veloci e a deliziare gli appassionati di due ruote con la loro guida sempre al limite, in cerca del “tempone” per avere il miglior piazzamento possibile nelle due gare della domenica, vero giorno clou della SBK a Misano.
Nel frattempo la vita nel paddock proseguiva tranquilla, tra ospiti Vip (l’ormai onnipresente DJ Ringo, una splendida Martina Colombari, la compagna di Biaggi Eleonora Pedron per citarne solo alcuni) ombrelline, musica e divertimento per tutti i gusti.

Martina Colombari

Arriva finalmente il giorno delle gare, e dopo una lunga battaglia Gara 1 si conclude con la vittoria di Tom Sykes, seguito da Jonathan Rea e Chaz Davies.
La Ducati aveva brillato all’inizio con Davide Giugliano, secondo fino a tre giri dalla fine, poi la moto del 25enne romano ha cominciato a perdere aderenza chiudendo al 4° posto: Giugliano che, caduto nelle prove di venerdi, è partito con coscia e inguine pieni di lividi.
Biaggi comunque è riuscito a portare a casa un ottimo sesto posto.
In Gara 2 invece si è tornati alla normalità, nel senso che Jonathan Rea si è aggiudicato la gara (undicesima vittoria su sedici gare fin qui disputate), superando a pochi giri dalla fine il dolorante Giugliano. Al terzo posto un esausto Leon Haslam, che è riuscito a restare sul podio dopo un lungo duello con Chaz Davies.
Per il Corsaro ancora un buon sesto posto, a conti fatti per lui due gare generose e in generale una ottima esperienza qui a Misano, sempre nel cuore del pubblico che non ha mai smesso di incitarlo e di sostenerlo.

Questa ottava tappa del mondiale è stato un bellissimo weekend di sport e di spettacolo, e ringraziamo l’organizzazione per averci permesso di seguirlo in prima linea.

P.S: Notizia di questi giorni è che, vista la buona prova di Misano, Biaggi verrà invitato a partecipare al mondiale SBK anche per la tappa di Sepang!
Siamo ansiosi di vederlo all’opera, sperando magari in una sua vittoria.
Impresa difficile, ma per lui, certamente non impossibile!

Testo e foto di Dario Silvestri
Sito WebFacebook

 

 

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *