SBK Imola 2015: BE! Magazine c’è!

92_Domenica_Gara2Ad un anno esatto dalla prima presenza ufficiale nel mondo SBK, BE!Magazine torna ad Imola per il 5° round del Campionato del Mondo Eni Fim Superbike 2015.
E’ stato un weekend caldissimo all’insegna della velocità e della bellezza, promosso ancora una volta dal pubblico giunto in presenza massiccia, a dimostrazione della passione che questa terra ha per i motori e dall’indiscutibile fascino che suscita lo storico circuito imolese, intitolato ai mitici Enzo e Dino Ferrari.bemagazine_sbk_imola15_gara2_giugliano_arrivo02

bemagazine_sbk_imola15_giugliano02Imola è anche la gara di casa di un’altra leggenda dei motori, i cui tifosi hanno colorato di rosso le tribune e applaudito il ritorno del proprio pilota di punta: stiamo parlando ovviamente di Ducati e del suo centauro Davide Giugliano, che rientra dopo il grave infortunio di Philipp Island voglioso di cominciare il suo campionato nei migliore dei modi. Inizio stratosferico il suo, con la Superpole centrata sabato e la Ducati Panigale R davanti a tutti, che manda in visibilio l’ondata rossa giunta qui per lui.

100_Domenica_Gara2Domenica si respira quindi molto ottimismo sugli spalti e già nel warm-up si ha un’idea di quello che potrebbe succedere durante le gare, con le Kawasaki di Rea e Sykes a contendersi il primato insieme alle Ducati di Giugliano e Davies.

bemagazine_sbk_imola15_gara1_bandierarossaGara1 si presenta avvincente nella prima parte, con Giugliano che mantiene bene il ritmo di gara ma che si vede superare dopo qualche giro da Rea, in grande forma, e Sykes, fino alla caduta di Salom che obbliga i commissari alla bandiera rossa e quindi allo stop; si riparte dopo dieci minuti, per un mini-granpremio di soli 6 giri, che vede Rea controllare Sykes e Giugliano, autore di un gran sorpasso su Haslam mentre inseguiva dal quarto posto.bemagazine_sbk_imola15_gara1_podio01

Imola deve portar bene a Jonathan Rea che, dopo la doppietta su Honda dello scorso anno, si ripete anche su Kawasaki controllando Gara2, con Sykes secondo e un magnifico terzo posto per l’Aprilia di Jordi Torres, al suo debutto sul circuito emiliano. A Giugliano su Ducati un buon quarto posto: manca ovviamente ancora il ritmo gara ma le sensazioni per i prossimi Gran Premi sono ottime; sfortunato l’altro ducatista Chaz Davies, fermatosi in entrambe le gare per problemi meccanici, così come Niccolò Canepa, bloccato il sabato per una gastroenterite e rimasto fermo la domenica.111_Domenica_Premiazione

32_Sabato_Box_RingoAnche quest’anno il “contorno” al Gran Premio è stata una vera e propria festa: il sempre presente e visitatissimo spazio Virgin Radio, con il super-appassionato delle due ruote Dj. Ringo a far da padrone di casa, è stata la base per i dibattiti post-gara e per seguire le corse riparati dal sole, che soprattutto alla domenica si faceva sentire.

Immancabili poi le “ombrelline“, vero e proprio cult di ogni manifestazione motociclistica che si rispetti: se nelle tre giornate si sono toccate le 70.000 visite non osiamo pensare quante volte le stupende miss dei paddock siano state fermate per l’immancabile selfie che va tanto di moda!bemagazine_sbk_imola15_hostess03bemagazine_sbk_imola15_hostess18Rispetto allo scorso anno si è però fatta sentire la mancanza di una grande figura delle kermesse motoristiche internazionali, un personaggio tra i più amati dal pubblico e riconosciuto come uno dei top tra i professionisti di questo settore: parliamo di Paolo Beltramo, che dopo quasi 40 anni di vita passata nei paddock in giro per il mondo a raccontare da vicino le emozioni dei piloti, inspiegabilmente non è più presente nei team televisivi che seguono SBK e MotoGP; abbiamo potuto osservare da vicino quanto grande fosse l’attaccamento degli appassionati delle due ruote per “Paolone Beltramo dai box” e ci auguriamo di cuore, per il bene di questo sport, che possa tornare presto ad occuparsi di ciò che ama.

Noi, come consuetudine, vi lasciamo alla galleria di immagini che abbiamo fatto in questi tre giorni passati a Imola: la prima con i momenti di gara e le foto prese ai box, la seconda totalmente dedicata alle “ombrelline“.

Ringraziamo il National Press Office dell’Autodromo di Imola per averci concesso gli accrediti per la manifestazione e tutto lo staff, dalla “security” agli addetti alla pista e ai medici, parte di un’organizzazione impeccabile, sempre pronta e disponibile.

Le immagini di questo articolo sono di Dario Silvestri ( www.dariosilvestri.it ) e Lore Ferrara ( www.photopink.net ).

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *