Come nasce un fumetto

Melo903, che già conoscete per le vignette pubblicate qualche settimana fa, torna con questo simpatico tutorial. Una guida, ovviamente illustrata, dedicata a tutti gli aspiranti fumettisti, con qualche semplice consiglio e qualche dritta che li aiuterà ad organizzare il proprio lavoro nel migliore dei modi e a mettere alla prova le proprie capacità. Buona lettura!

Un fumetto, come un film, una canzone, o qualsiasi altra opera artistica, nasce prima di tutto da un’idea!
Purtroppo però essa non arriva a comando, standocene semplicemente seduti davanti al foglio bianco… Rimarremmo ad aspettare invano per chissà quanto tempo!

Sta a noi cercare lo spunto, l’ispirazione giusta, da tutto ciò che ci circonda: da una chiacchierata con gli amici o i parenti, alla vista di una persona interessante, un fatto accaduto, dai comportamenti di qualcuno che passa per strada (Carlo Verdone, Giorgio Panariello ed altri crearono così molti dei propri personaggi), alla lettura di un articolo sul giornale, ecc…

Quando arriva la “folgorazione” sta alla nostra creatività cercare di elaborarla, fino ad ottenere, appunto, il nostro fumetto (detto anche “fratello povero del Cinema”).
Per fare ciò ci vorrebbe studio, esercitazione e tanta pratica… Ma a volte è la grande passione a portarci dei risultati anche oltre le aspettative!!!

Se siamo riusciti a tener fede a quanto scritto finora, l’iter prevede la stesura di un soggetto: un breve racconto che spiega ciò che abbiamo in mente.
Personaggi, scene, colpi di scena, finale e quant’altro. Tutto senza usare il discorso diretto.
Questo passaggio è indispensabile qualora dovessimo trovare un editore disposto a finanziare e sviluppare la nostra idea. Il fine della nostra opera però non dev’essere principalmente “il lucro”, ma bisogna essere mossi soprattutto dalla passione!!!

A questo punto, si passa alla scrittura della sceneggiatura: qui studio ed esperienza sono fondamentali se stiamo muovendo da soli i primi passi…
Un modo per aggirare questo problema, almeno agli occhi di un profano totale, è cercare di osservare minuziosamente i film, o altri fumetti: le inquadrature, lo sviluppo di una scena, i dialoghi, le pause, gli sfondi, le scenografie e i dettagli!
Potremo così carpire lo stile dei nostri autori preferiti, e provare, da bravi Artisti, a “copiarli”. Almeno nell’attesa di apprendere uno stile tutto nostro!

Nella sceneggiatura vengono impostati definitivamente i dialoghi e le inquadrature.
Ci sono diversi tipi di inquadrature, regole che devono essere conosciute quando si imposta un fumetto o un film… Quelle principali sono:

Articolo tratto da Ciak – Maggio 1985

Ed eccoci finalmente pronti a disegnare!!! Armiamoci di matita, pennarello (o pennino), fogli spessi (220 g/mq circa per la bella copia) e tanta tanta pazienza!!!

Studio dei Personaggi

I canoni di bellezza della figura umana ideale vogliono che la testa stia 7 volte nel corpo.
Se si ha uno stile umoristico, le proporzioni possono essere diverse. Per mantenere la continuità del personaggio tra una vignetta e l’altra, e disegnarlo in determinate posizioni, bisognerebbe impostarlo attraverso delle figure geometriche.

Potrà capitare di non riuscire a rappresentare una determinata scena o tavola. Non scoraggiamoci: non bisogna avere fretta. Una buona dormita, una mangiata, uscire un po’… insomma, fare altro; possono essere un toccasana, per ritornare a lavorare al nostro fumetto più appassionati di prima!!! Non tralasciamo eventuali suggerimenti dall’esterno! E attenzione a bilanciare gli spazi per i baloon (nuvolette di testo)

Dopo il tratto a matita è cosa buona e giusta ripassare tutto con un pennarello a punta fine (inchiostrazione), rendendo incancellabile il nostro foglio! Occhio ad eventuali errori prima di procedere!!!

Quando avremo terminato, ricontrollato e corretto la nostra “grande opera” e ne saremo soddisfatti, in rapporto alle nostre capacità, potremo finalmente mostrarlo a chi vogliamo!!!

Buon Divertimento e Buona Fortuna!!!

Melo903

Se avete ancora qualche domanda sulla realizzazione dei fumetti, non esitate a porla al nostro fumettista… utilizzate lo spazio dei commenti!

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *