Sabrina Salerno: chiamatela mitica!

La “diva di copertina” di questo mese è un mito vero per tutti coloro che hanno vissuto gli anni ’80… e, come se non bastasse, è anche tra le poche icone di quel decennio ad aver resistito al passare degli anni, dimostrando di essere tutt’altro che una meteora. Questo per lei è un periodo di soddisfazioni ed impegni professionali: un nuovo brano in duetto con una storica (finta) rivale ed il ritorno anche da presentatrice, in prima serata su Italia Uno, con un programma che sembra esserle stato cucito addosso. Nonostante il poco tempo a disposizione, è riuscita a trovare il modo di rispondere a questa nostra intervista esclusiva, che di seguito vi propongo. Preparatevi ad un breve viaggio nel mondo di Sabrina Salerno

Ciao Sabrina e benvenuta su BE! Magazine. Cantante, presentatrice, attrice, modella… ma cosa sognavi di fare da bambina?
Non avrei mai pensato di far parte del mondo dello spettacolo. Da piccola sognavo di fare l’interprete.

Sabrina Salerno

Le tue canzoni hanno avuto un successo incredibile anche all’estero, ma (tournée a parte) sei rimasta sempre in Italia. Non hai mai avuto la tentazione di lasciare il nostro Paese?
Beh, se avessi accettato la proposta che mi fece Seymour Stein della Sire Records, produttore di Madonna, sicuramente mi sarei trasferita, per motivi di lavoro, in America.

Samantha Fox e Sabrina Salerno La novità dell’anno è il tuo duetto con Samantha Fox. Vent’anni fa si mormorava di una rivalità tra voi due: tutto finto o il tempo ha sistemato le cose?
Fu tutta una grande montatura dei mass media e delle nostre case discografiche di quel periodo. In realtà io e Sam siamo amiche da sempre. Io la considero come una “sorella karmica”.

In effetti si parla spesso di rivalità tra donne… voi non solo cantate insieme, ma omaggiate una terza icona, Debbie Harry, con la cover di Call Me. Come mai avete scelto questo pezzo?
Quando due anni fa ci siamo ritrovate in Polonia al Festival di Sopot, abbiamo capito che era arrivato il momento di fare qualcosa insieme. Da una lista di canzoni inedite ed edite, la scelta è caduta su “Call Me” perché entrambe siamo fans di Deborah Harry.

Quando abbiamo intervistato Giorgia Wurth, ci ha detto che l’unica nota autobiografica in “Tutta da rifare” è la sua passione per te. Sapevi di essere stata inserita nel suo libro? Sabrina Salerno e Giorgia Wurth
Sì. È stata Giorgia stessa a farmi avere una copia del libro e poi, successivamente, ci siamo conosciute, durante la presentazione della sua opera. Trovo sia una ragazza di grande talento.

Tra le più giovani, chi potrebbe essere “la nuova Sabrina Salerno”? Vedi qualche ragazza bella, carismatica e con una bella voce?
Non mi piace pensare ad una nuova “Sabrina”, perché ognuna ha qualcosa di originale. Posso però dirti che, in Italia, mi piacciono molto Elisa ed Irene Grandi.

Sabrina Salerno Com’è la salute della dance italiana? Rispetto a qualche anno fa, mi sembra che siano meno i cantanti e soprattutto le cantanti che arrivano alla ribalta internazionale…
Una volta, negli anni ’80, la dance italiana veniva esportata all’estero perché nelle canzoni c’era “la melodia”. Con l’avvento dell’house, tutto questo si è un po’ perso. Guardando all’estero, trovo geniale Lady Gaga.

Imminente ormai è il tuo ritorno in tv da protagonista assoluta, in prima serata su Italia Uno con “Mitici ’80”… Ci sarà da divertirsi?
Assolutamente sì! Da domani, 8 Luglio, per quattro settimane, alle 21.10 su Italia1… sarà come fare una partita a ping pong tra gli anni ’80 e i giorni nostri.

Cover Call Me Lo spunto del programma è il confronto tra mode e tendenze di oggi e degli anni ’80. A te chiedo dunque: quale ritieni sia stato il cambiamento più importante nel costume in questi anni e quale invece “l’evergreen” più significativo?
Sono scomparse, per fortuna, le giacche con le spalle imbottite. Sono invece sempre degli “evergreen” gli anfibi e le borchie.

A proposito di trend… la tua immagine è rimasta sempre al passo coi tempi. Solo un’esigenza di lavoro o effettivamente ti piace essere una trend-setter?
Venticinque anni fa, quando ho iniziato, pensavo solo ad esaltare il mio corpo per vendere più dischi; oggi, a quarant’anni, indosso ciò che mi fa star bene.

Nel cast ci sono anche le nostre amiche ed ex “dive di copertina” Melita Toniolo e Raffaella Fico. Il format credo non preveda un vostro lavoro fianco a fianco, ma cosa pensi di loro?
CD Call Me Non conosco personalmente le mie inviate. Di Melita posso dire che, oltre alla bellezza, ha una grande grinta e sa star bene davanti alle telecamere. Raffaella è indubbiamente molto carina.

Sei tuttora un sex symbol, anche per ragazzi che hanno meno di vent’anni (i nostri lettori ti hanno messa al 12° posto tra i seni più belli). La cosa ti lusinga o ti imbarazza?
I complimenti fanno sempre piacere… (sorride)

Cosa piace fare a Sabrina Salerno quando ha un po’ di tempo libero?
Mi dedico interamente alla famiglia, a mio figlio che quest’anno inizierà ad andare a scuola, a mio marito, alle mie piante e, quando posso, alla mia palestra.

Che rapporto hai con internet? Ho visto un sito sempre aggiornato e ben tre profili facebook… ti piace ricevere il feedback dai tuoi fans?
Ormai non ne posso far a meno. Quando ho iniziato questo lavoro, ricevevo sacchi di lettere (poverini i postini di quel periodo!); oggi, grazie a Facebook, a Myspace ed al mio sito, posso avere un rapporto quotidiano con i miei fans di tutto il mondo in tempo reale.

Sabrina Salerno

È arrivato dunque il momento dei saluti e neanche Sabrina si è sottratta al rito del saluto personalizzato. Sentite un po’…

Concludo ringraziando ancora una volta Sabrina per la sua disponibilità ed estendendo il ringraziamento al suo ufficio stampa, curato da Luca Giudice, che ci ha messi in contatto con lei e ci ha inviato tutte le immagini visibili in questo articolo. Come al solito, per voi lettori, l’invito è a lasciare un commento!

You may also like...

5 Responses

  1. Maree'Na says:

    congrats on your great body, Sabrina! you look spectacular… I know how hard it is, as I go to gym 3 times / week and work-out for 2 tough hours…so hats off!

  2. HoleTree says:

    che dire…
    mitica Sabrina!!!!

  3. alex says:

    bella intervista a una bellissima donna e una bigger del dance mondiale!!!! brava sabry!!!!!!

  4. alc says:

    mitica Sabrina!

    altro che 12° posto nella classifica dei seni più belli, Sbrina è sempre la numero 1.

  5. Sabrina è riuscita a far sembrare carino un programma davvero povero. Ci ha messo convinzione e coraggio, grandissima!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *