Belen Rodriguez, Nina Moric(?): la guerra si sposta su Facebook

La rivalità tra le due bellissime donne della vita di Fabrizio Corona (a cui avevamo fatto cenno in occasione del mancato incontro alla Sfilata d’Amore e Moda) sembra essersi spostata sul social network più popolare d’Italia, Facebook. Ecco infatti cosa si poteva leggere sulla bacheca della pagina dedicata a Belen Rodriguez (una pagina da record, con oltre 500.000 fans, raggiungibile a questo indirizzo):

Alcuni di questi messaggi sono ancora visibili risalendo ai post più vecchi, mentre altri sono stati cancellati.

A questo punto, se fossi un (bravo) giornalista, dovrei chiedermi: il profilo Nina (e Carlos) Moric da cui sono partiti gli insulti è quello vero?
La risposta non è semplice, la verifica dell’identità sui social network è sempre complessa… Di sicuro quel profilo aveva oltre 2500 amici, tra i quali alcuni vip “reali” e che hanno tra i propri contatti solo persone verificate. D’altra parte, però, l’utente Nina (e Carlos) Moric si è cancellato da facebook subito dopo avermi autorizzato a riportare la notizia… il che mi fa pensare che potesse anche essere un millantatore che aveva capito di averla fatta grossa. Per chiarire il dubbio, invitiamo l’agente di Nina Moric a contattarci e a farci sapere qualcosa in proposito.

La seconda domanda è: anche qualora il profilo di Nina fosse vero, come risalire a chi ha scritto quelle cose?
Ovviamente potrebbe essere stato un amico o un hacker, ma di sicuro qualcuno che ha avuto a disposizione il profilo per molto tempo, dato che le stesse accuse sono state verosimilmente riportate anche sulla bacheca di Cecilia Rodriguez. Basta infatti visitare la pagina dedicata alla sorella di Belen (qui) per notare diversi messaggi “contro” Nina Moric, di certo risposte ad altri commenti non più visibili.
Inoltre, stando a quanto riportato dal blog Pretty in Pink, messaggi dello stesso tenore sono apparsi anche sulla bacheca del profilo privato di Nina (e Carlos) Moric.

BE! Magazine si dissocia totalmente da insulti, offese e accuse riportate (accuse di cui, tra l’altro, non è nemmeno chiara la fonte: i fatti sarebbero stati riferiti da una terza persona?) e ribadisce l’apprezzamento per Belen Rodriguez, già citata in diverse Hot10, lodata da Luca Cattoretti nell’intervista ed anche indicata come esempio da seguire nella nostra ultima Battle of Beauties.

Entrambe le parti sono state (direttamente o indirettamente) avvisate dell’imminente pubblicazione dell’articolo, ma dichiariamo ad ogni modo la massima disponibilità a rimuovere lo screenshot o l’intero articolo su richiesta via email dei soggetti coinvolti o dei loro agenti. Siamo anche disponibili a pubblicare commenti, precisazioni, rettifiche o qualsiasi cosa vi sembri necessario pubblicare.

You may also like...

2 Responses

  1. Una lettrice says:

    Salve, sono una lettrice. Volevo dirvi che secondo me non era la vera Nina Moric, ma una certa Maria-Ferrara a scrivere. Non faccio nessuno scoop… Basta fare una semplicissima ricerca con google “Nina e Carlos Moric”, per leggere, tra l’altro come primo risultato il seguente:

    Nina E Carlos Moric – Italy | Facebook
    Nina E Carlos Moric (Italy) è su Facebook. Entra in Facebook per connetterti con Nina E Carlos Moric (Italy) ed altri che potresti conoscere.
    http://www.facebook.com/people/Maria-Ferrara/1778614287 – Copia cache

    Dove appunto si legge MARIA FERRARA… In ogni caso spero che questa persona, che si chiami Maria Ferrara o meno, si becchi una bella querela. Pubblicate il mio messaggio, grazie.

    • styl says:

      Ti ringrazio per la dettagliata segnalazione. Francamente non conosco i meccanismi di Facebook, non so se dopo che un utente si cancella riassegni il numero del profilo ad un altro utente, mandando Google un po’ in confusione…

      Se non è così, pare palese anche a me che si trattasse di un falso.

      In questo caso, facciamo le nostre più sentite scuse a Nina Moric, invitando però gli agenti di spettacolo a fare più attenzione ai social network e ai profili fake… basterebbe poco per evitare questi equivoci.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *