Anna Voig, campionessa dei vostri cuori

Per la quarta volta la nostra copertina è dedicata ad una ragazza “meno famosa”, ma molto amata. Una modella emergente, che voi lettori avete dimostrato di apprezzare, premiandola in ben tre delle nostre amichevoli sfide. Io personalmente la conosco (solo virtualmente) già da un paio di anni, le ho visto muovere i primi passi da modella e lentamente crescere ed ottenere risultati sempre più importanti. Sono lieto che sia lei il nostro volto per questo mese, perché so che è una ragazza cordiale, professionale e per nulla altezzosa. Spero che quest’intervista piacerà anche a voi e che ne darete prova lasciando un commento… Signore e signori: Anna Voig.

Ciao Anna, bentornata sulle nostre pagine. Basta visitare il tuo profilo facebook per scoprire che il tuo vero nome è Giovanna Di Lauro. Come mai hai deciso di utilizzare un nome d’arte per la tua carriera da modella?
È vero, il mio nome all’anagrafe è proprio Giovanna Di Lauro. Anna Voig invece, se lo leggi al contrario… (sorride)
È una cosa a cui pensavo fin da piccolina e ora che ho trovato come impiegarlo, l’ho fatto! Poi
Anna Voig è più semplice e immediato da memorizzare ed evoca quel tanto di “esterofilo” che, si sa, in Italia piace sempre tanto! (chissà poi perché…)

Anna Voig by Antonio La Peruta

Ti abbiamo presentata come un’ex tennista di buon livello… Ci racconti un po’ di più della tua vita “da sportiva”? E come mai hai deciso di smettere?
Anna Voig Lo sport è stata la mia vera scuola di vita, ho iniziato a giocare a tennis all’età di 8 anni e a 14 sono entrata a far parte della Nazionale di tennis juniores, cosa che mi ha permesso di girare il mondo e fare tantissime belle esperienze.
Ho raggiunto la centosessantesima posizione del ranking mondiale juniores e ho vinto anche qualche titolo italiano (sempre nella categoria juniores); ho smesso l’attività agonistica 4 anni fa, per un mix di motivazioni, che vanno dal calo motivazionale (fondamentale per gli sport individuali) fino alla cattiva e non sempre professionale gestione della preparazione da parte degli allenatori.
Lo sport credo sia una palestra di vita, al di là della carriera più o meno di successo, ti insegna tantissimo a livello di valori e di comportamento, cose che oggi servono tantissimo e si trovano sempre meno!

Qual è la parte del tuo corpo che il tennis ha maggiormente migliorato, allora?
Fisicamente parto già da un’ottima forma fisica, durante il periodo di attività ero ovviamente più tonica e “mascolina”, ma quando poi ho smesso, nel giro di 2 anni ho perso quel tono muscolare tipico degli atleti di un certo livello.
Collegandomi alla domanda precedente, posso assolutamente affermare che la parte di me che ha più di tutte beneficiato del percorso tennistico è stato appunto il carattere.

Anna Voig autoscatto Com’è nata invece l’idea di puntare anche sul tuo aspetto fisico e di provare il mestiere di modella? Ricordi qualche episodio in particolare che ti ha convinta che potessi farcela?
L’idea è nata quando, crescendo, ho visto allo specchio una ragazza che stava diventando donna.
Fino ad allora, pensa che credevo di essere poco fotogenica… si è innescata anche una sorta di sfida personale e così ho cominciato a farmi qualche foto da sola, i classici autoscatti… Analizzavo i risultati e provavo le pose da sola fino all’uscita di una foto buona.
Poi sono stata contattata da alcuni fotografi che mi hanno chiesto le prime collaborazioni e devo dire che il risultato finale è stato davvero buono.
Non ho comunque nessuna agenzia alle spalle, sono un’
autodidatta.

Se sei in copertina, è perché hai vinto ben tre testa-a-testa su questo sito. Cosa pensi abbia colpito i nostri lettori al punto di farti ricevere così tanti voti? Solo la bellezza?
La bellezza è stata sicuramente il punto di partenza; ma poi credo siano entrati in gioco anche altri fattori, le risposte alle interviste, ma anche il modo di comunicare la bellezza attraverso una foto…
Paradossalmente non basta una bella ragazza per avere una bella foto… bisogna comunicare anche altro, altrimenti la foto resta statica e lascia il tempo che trova. Invece comunicare con il corpo, con lo sguardo, regala allo scatto qualcosa in più. E chi osserva se ne rende conto!

Anna Voig by Enzo Mastronicola Le tue vittorie sono però anche un segno che hai tanti amici su internet… Ti piace fare amicizie in rete? Hai molti “fan” che ti contattano su facebook? Sono educati? Riesci a rispondere a tutti?
Sai, molti nuovi amici mi hanno contattata su facebook e myspace proprio dopo avermi “scoperta” votandomi nelle sfide… È nato persino un fan club su facebook per Anna Voig! E visto che ci sono, mando a tutti i miei sostenitori un fortissimo abbraccio e un mega bacione!
Sì, ad ogni modo mi piace sempre conoscere nuove persone, credo che internet sia un “prolungamento” della realtà.
È vero, gli amici sono tantissimi, ma cerco sempre di rispondere a tutti e dare a tutti la possibilità di interazione… ovviamente se da parte loro riscontro quell’educazione che da parte mia c’è sempre. Se così non fosse, non mi interessa più, il rispetto e l’educazione per me sono fondamentali, tanto nella vita reale, quanto in quella virtuale!!

Per curiosità, i ragazzi che ti hanno contattata dopo la nostra pubblicazione, hanno rivelato di averti vista sul nostro sito o sono tutti dei “timidoni” di poche parole?
Anna Voig by Vincenzo Cillo No no, come ti dicevo, sono stati in tanti a contattarmi dopo avermi votata qui su BE! Magazine!
Oltretutto grazie a queste tre sfide vinte (avendo la meglio su 3 bellissime ragazze, alle quali faccio i miei auguri e in bocca al lupo per il loro futuro) sono stata contattata anche da una ditta di gioielli che vuole appunto accostare le sue produzioni alla mia immagine.
Insomma,
BE! Magazine è una buona vetrina di presentazione!!!

Nelle nostre “Battle”, ti sei scontrata con Helene Stival, Sara Ferri e Silvia Zanchi: chi di loro è la più bella, per i tuoi canoni estetici?
Ovviamente prediligo le more!!
Sono tutte e tre bellissime, ma la mia preferenza va ad Helene, per la dolcezza del suo viso

E invece qual è stata la domanda che ti ha messo più in imbarazzo?
No, non sono le domande ad imbarazzarmi..! (sorride)

Spesso sottolineo quanta fortuna porti apparire su BE! Magazine e anche tu stai avendo la tua parte: sei sulla copertina di un calendario particolare. Parlacene un po’…
Anna Voig by Alex Brucolini È vero, ho partecipato alla realizzazione del Calendario VdM “Arte in Movimento” del pittore Vittorio De Marchi.
L’idea mi è subito piaciuta, Vittorio è un grande artista, con un cuore d’oro, che vale ancor più delle sue opere meravigliose!
Il progetto è stato realizzato in collaborazione con
Moda Oggi, con il patrocinio della Fondazione Stahrenberg e del Green Princes Trust Hohenstaufen, con il contributo del Museo della bicicletta e del Museo della carta e della filigrana di Fabriano.
L’iniziativa è finalizzata alla promozione e alla raccolta di fondi a favore dell’
AMBALT, associazione che dona assistenza e cura ai bimbi affetti da leucemia o tumori. Il costo del calendario, di 5 euro minimi, è interamente devoluto all’AMBALT.

Anna Voig by Fabio Nardi Il calendario non è di nudo e questo mi spinge a rivelare un piccolo segreto: tempo fa mi hai confessato di aver rinunciato ad una considerevole somma di denaro offerta da un fotoamatore per posare nuda. Hai rinunciato per principio o perché dubitavi della qualità delle foto?
No, posare nuda non mi interessa, non credo serva a molto, anzi!
Preferisco avere rispetto per il mio corpo e i miei valori che, a mio avviso, valgono più di qualsiasi somma di denaro!

La nostra “Battle” è un concorso di bellezza sui generis. Tu conosci il mondo dei concorsi di bellezza, tradizionali o su internet? Cosa ne pensi?
Il mondo dei concorsi di bellezza lo conosco pochissimo… non mi piace l’idea che la bellezza di una persona sia valutata solo in base a ciò che si vede superficialmente.
Queste “
Battle” invece danno la possibilità, oltre che di presentarsi esteticamente, di far conoscere qualcosa in più di sé stesse! Trovo sia un’ottima idea!!
Poi è divertente anche perché i visitatori possono lasciare i loro commenti e pensieri, che servono sempre e danno un effettivo parametro valutativo, molto più di un voto su scala numerica, tipico dei concorsi di bellezza “standard”!

Anna Voig by Walter Mussini Questo è anche periodo di Grande Fratello e ormai da anni i reality sono il trampolino migliore… Tu parteciperesti?
No, non credo che parteciperei ad un reality… guardando il tipo di personaggio che fa “audience”, penso di non essere adatta!

Tu vivi in Molise, lontana da Roma e soprattutto da Milano, e solo pochissime tue corregionali sono riuscite ad avere successo nello spettacolo. Credi che la lontananza dalle capitali della moda, del cinema e della tv sia stata finora un grosso ostacolo per la tua carriera?
Sicuramente è una limitazione nelle possibilità che potrebbero darmi Roma o Milano.
Mia sorella ha deciso di iscriversi all’Università Cattolica di Milano… sicchè avrò modo di passare molto tempo nel capoluogo lombardo.
Ad ogni modo Roma non è lontanissima da raggiungere e sono disponibile ad avere contatti lavorativi anche nella capitale!

Per la disperazione dei nostri lettori, so che sei fidanzata. “Lui” come ti ha conquistata?
Anna Voig by Fotomirage (ride) Sì, sono fidanzata da 5 anni con un ragazzo meraviglioso, nel cuore soprattutto.
Ci siamo conosciuti già da piccoli, frequentavamo il circolo tennis assieme… poi ci siamo persi di vista perché io ho girato l’Italia e il mondo con il tennis.
Una volta tornata a Campobasso, però, è bastato poco a riaccendere le nostre affinità e dopo un corteggiamento di 6 mesi circa ci siamo fidanzati.
Mi ha fatto innamorare il suo carattere molto concreto e sempre pronto a darsi da fare, la sua intelligenza nello studio e nella vita e non per ultimi i suoi lineamenti che trovo perfetti… per non parlare dei tre elementi per me fondamentali: mani, occhi, bocca!
(sorride)
Siamo assieme da tanto ormai e devo confessare che oggi sono ancora più innamorata di prima… il paragone con lui finora non lo ha retto nessuno!

Infine volevo sottolineare che “oltre alle gambe c’è di più” e di recente la tua carriera universitaria ha tagliato un importante traguardo. Ci dici quale? Punti a smentire il luogo comune che le modelle siano stupide o quanto meno poco colte? Cosa vorresti fare allora “da grande”?
Si, ho appena conseguito la Laurea in Scienze della Comunicazione e vorrei approfittare della permanenza di mia sorella a Milano anche per iscrivermi ad un Master in comunicazione politica, sociale e istituzionale che si svolge proprio a Milano.
Mah, più che smentire un luogo comune, mi piacerebbe che ci fosse minor superficialità nel dare un giudizio affrettato e quindi quasi sempre errato!
Anche perché, se proprio vogliamo dirla tutta, la superficialità è una delle prerogative degli stupidi…
(sorride)

Anna Voig by Alex Brucolini

Vi ricordo infine come contattare Anna su internet: su Myspace, www.myspace.com/anna_voig3 o su Facebook, tramite il suo profilo personale o il suo fan club ufficiale.
Oltre all’autoscatto e all’immagine “da tennista”, le foto di questa pagina sono di Antonio La Peruta, Enzo Mastronicola, Vincenzo Cillo, Alex Brucolini, Fabio Nardi, Walter Mussini e Fotomirage, come indicato nelle etichette.

Anna Voig by Enzo Mastronicola Anna Voig by Antonio La Peruta

E se siete tra gli oltre mille fan della sua fanpage, ma l’avete vista solo in foto, forse siete curiosi di sentire la sua voce… Eccovi dunque l’audio del suo saluto, dedicato ai nostri lettori e a tutti i suoi ammiratori…

You may also like...

17 Responses

  1. Angelo says:

    Una sola cosa posso aggiungere……… WOW !!!
    davvero bellissima, sensualità esagerata e sguardo magnetico!
    Be-Magazine siete i miei idoli!!!!!!!!! vi ringrazio per questo spettacolo!

    • rolando says:

      ANNA VOIG o meglio GIOVANNA non è bella è bellissima non è sensuale è sensualissima. Ha occhi fantastici grandi e profondi come oceani il suo sguardo è magnetico penetrante nei suoi occhi ci possiamo specchiare dentro e se li scruti attentamente ti accorgi che parlano..raccontano fiabe poesie ..il suio sorriso è un inno alla gioia di vivere ..una speranza..la sua bocca attraente sembra scolpita tanto è perfetta. il suo corpo sinuoso curvilineo sensuale conturbante. il seno è un’opera d’arte, le sue gambe stupende tornite il suo sedere sembra disegnato da Giotto. Giovanna da forti emozioni e fa vibrare il cuore la mente il corpo di chi l’ammira,. ma la sua bellezza piu’ grande è la sua INTERIORITA’. una ragazza INTELLIGENTE SENSIBILE CON UNA CULTURA PROFONDA, UNA INTELLIGENZA VIVA, MA E’ ANCHE UMILE MODESTA CHE E’ LA CARATTERISTICA DELLE PERSONE VERAMENTE GRANDI EIL SUO SUCCESSO NELLA VITA NEL LAVORO E NELL’AMORE E’ ASSICURATO.
      GIOVANNA TI AUGURO DI ESSERE FELICE PER SEMPRE . TE LO MERITI DAVVERO. BACIO

  2. Carlos Eduardo says:

    ma che bella voce…anche la donna….bellissima

  3. donatello says:

    io l’ho conosciuto questo fenomeno della natura….faccio sempre il tifo per te giovy!!!

  4. michele says:

    Anna: Una donna con una classe unica, meriterebbe molto di più; in tv x esempio potrebbe fare una grande carriera

  5. Fabio Nardi says:

    Ho avuto la fortuna di conoscerla personalmente. È di una bellezza e di una gentilezza uniche. Ritengo che sia una delle migliori modelle emergenti in circolazione. In bocca al lupo per il tuo futuro Giovy!!!

  6. Riccardo Barbi says:

    Una donna veramente unica, intellettuale emergente, mente creativa, artista dell’immagine senza precedenti, sorprendente prontezza, pertinenza e gusto nelle risposte alle interviste in tempo reale, un ex campione di uno sport molto speciale, potenziale leader in politica, autrice di programmi televisivi, promozioni culturali di ogni tipo, potenziale artista anche per il grande schermo. Una perfetta sensibilità ed affettività che hanno reso possibile tutto questo: al primo posto la sua famiglia di adesso, quella futura ed il suo grande amore. Chi non dà opportunità ad una campionessa di questa portata non ha cuore.

  7. Riccardo Barbi says:

    p.s. mi ero dimenticato una cosa: segni particolari ovviamente “strabellissima”.

  8. Riccardo Barbi says:

    Anna Voig, strabellissima, strasensibilissima, per me l’artista numero uno in Italia.
    E’ una ragazza dolce come una bambina ed è straordinariamente affascinante. Ha una sensibilità piuttosto speciale e rara. Un giorno un amico le augurò una bella e meritata carriera artistica. Le disse che se diventava una vera star, dopo sarebbe diventato impossibile poterle parlare!!! Lei rispose con prontezza: – Che me ne faccio del successo …se non ho nessuno o pochi….con cui condividerlo??!!!! – Quella frase suscitò una grande commozione………….anche oggi ad distanza di tempo ha sempre lo stesso effetto.
    E’ grandissima, bellissima e i suoi messaggi arrivano diretti al cuore delle persone, per questo è molto amata di tutti.

  9. Riccardo Barbi says:

    Anna Voig/Giovanna di Lauro, è una ragazza con una passione innata per lo studio e la lettura creativa. Non smetterà mai di collezionare titoli di studio e master universitari. La sera, quando si addormenta si sente gioiosa solo se è riuscita ad imparare qualcosa di nuovo rispetto al giorno precedente. Per ora non voglio fare ipotesi su cosa potrebbe realizzare in campo artistico e culturale, forse non sono nemmeno in grado di farlo. So’ con certezza che stupirà il suo pubblico per qualità, novità e contenuti. Dei titoli di studio lei non parla quasi mai, occorre intervistarla di proposito per saperne di più.
    Conferma continuamente la sua semplicità sostenendo che il talento e la volontà valgono molto di più del possesso dei titoli di merito. In un’intervista le chiesero una preferenza sulle qualità di un personaggio politico. Lei rispose:
    -Preferisco una persona senza attestati importanti, che sia effettivamente interessata all’attività della nazione, piuttosto che persone ricoperte di qualifiche, che però badano solo ai propri interessi.-
    Credo che la lettura di ogni suo messaggio non abbia bisogno di commenti. Meno male che esistono ancora ragazze così.
    Riccardo Barbi

  10. Riccardo Barbi says:

    Volevo segnalarvi una riflessione scritta da Anna Voig (Giovanna di Lauro), che mi ha emozionato tantissimo, la considero una favola stupenda per tutti gli artisti ed in particolare per i musicisti come me:

    Anna Voig-Giovanna di Lauro
    L’uomo, la sensibilità artistica, il talento, il bambino

    “ …………….Un UOMO VERO (o donna) ..può essere tale solo chi ha il coraggio di emozionarsi, non chi ostenta non facendolo. Ognuno ha una propria sensibilità che varia da una persona all’altra, ma se si ha la fortuna di essere sensibili, credo sia un errore mostrare una cosa diversa, perchè significherebbe tradire se stessi…che uomo (o donna) sarebbe uno che tradisce perfino se stesso?
    Ma vorrei fare un’ulteriore riflessione riguardo della genialità dei fuoriclasse … .ovviamente è ciò che penso io, non è detto che sia condivisibile. Credo che le persone “normali” (quelle che insomma hanno bisogno di tutta una vita di esperienza per accedere a determinate valutazioni) abbiano l’unica limitazione di fermarsi e dare importanza alle cose tangibili. ….che si fondano appunto su un’esperienza che si può toccare con mano e che è determinata dalla fisicità “corporea” in senso stretto della persona…..……gli altri (i più sensibili,) hanno invece la fortuna di saper leggere l’anima che è a mio avviso il manuale dell’esistenza, il libro maestro della conoscenza della vita di ognuno di noi….. vien da sé che i secondi avranno inesorabilmente una velocità molto significativa nell’elaborazione dei dati…. bisogna stare tuttavia attenti a come si canalizza la sensibilità. ….perchè se ne ha paura, si rischia di arrivare a preferire il modello della “normalità” come modello più semplice di impostazione della vita….e ciò sarebbe un enorme spreco non solo per la propria personalità, ma anche della personalità della società stessa, della cultura e dell’arte.
    Bisogna insomma avere il coraggio di leggere quel libro e saperlo leggere nel verso giusto. Il libro maestro lo abbiamo tutti noi, basta osservare i bambini in tenera età, ma dobbiamo stare attenti, crescendo, di continuare a sfogliarlo e controllare che non si sia messo al rovescio………. ..perché sarebbe il primo passo di una successiva impossibilità di leggerlo e di averne paura! A meno che non si sappia leggere al contrario.
    (scritto da Anna Voig-Giovanna di Lauro)

  11. Gli amici di Anna Voig e di Gio' says:

    Questa donna è di una bellezza e di una sensibilità artistica unica, non vediamo precedenti sulla scena artistica internazionale.

    Oltre alla comunicazione visiva, sa scrivere saggi ed improvvisare dialoghi sull’amore in senso universale che fanno commuovere tutti coloro che s’imbattono nei suoi pensieri.

    E’ caratterialmente ispirata ad intenti di amore e di pace, una fatina con la bacchetta magica come Alice in Wonderland.

    Crede nell’amore universale ed eterno. Insegna a sorvolare sugli aspetti esteriori che disturbano la serenità della comunicazione o addirittura provocano rotture o guerre di ogni tipo nei rapporti interpersonali e collettivi. Insegna a valutare con attenzione il volto delle persone, a non lasciarsi ingannare quando l’espressione sgradevole fa presumere erroneamente il senso dell’abbandono, dell’indifferenza, dell’alterazione del linguaggio, della provocazione al peggio.

    Insiste nel non dar peso all’esteriorità del comportamento, ma nel ricercare l’amore vero che sta sempre al suo posto d’onore nel cuore delle persone.

  12. Enzo Mastronicola says:

    Anche io ho avuto l’onore di poterla ritrarre (ci sono 2 mie foto nella presentazione)… è di una bellezza sconvolgente con un carattere solare e pieno di energia… Anna Voig o Giovanna come dir si voglia CREA DIPENDENZA..

  13. Carlo Federigi e Filippo Federigi says:

    Dedica degli amici del fan club:

    Cara Giovanna, orami noi non ci capiamo piu’ nulla…
    sei una Principessa di un altro secolo… una regina dell’amore e della saggezza…
    una Miss Universo uscita dal niente nel XXI secolo..
    una Venere della mitologia….. la piu’ bella Top Model nata per gioco e mai esistita….
    dopo aver visto te, ma chi le vede piu’ le miss e le vip nominate dall’alto dei salotti delle attuali squallide corti del potere di oggi e di ieri…………
    so’ che questi sono complimenti già superati e senza spessore adeguato per te…
    non servono e non bastano le parole per leggerti…..
    In realtà hai gli occhi piu’ affascinanti ed appaganti che esistano,
    i colori della notte e del giorno,
    lo sguardo della luna e del sole con una lacrima,
    uno sguardo travolgente, risoluto, dolce, tenero, tenace, sensibile,
    sensuale, passionale, femminile che nessuno di noi puo’ ignorare o evitare,
    hai lineamenti ed espressioni che sono una meraviglia unica…
    sei la bellezza, il genio, l’estro, la follia, l’estasi, la musica, la passione….
    Sei un amore da favola ed il vero sogno d’amore di tutti i tuoi fans….
    Prenditi il successo che meriti …al momento attuale non c’è nessuno che lo merita come te!!!!

    Per gli amici del fanclub trascritto da Carlo Federigi e Filippo Federigi

  14. Francesco Neri says:

    Dalle notizie che girano in rete la nostra Giovanna di Lauro ( Anna Voig ), già laureata in scienze della comunicazione, quest’anno dopo aver frequentato e superato un master universitario di specializzazione per la comunicazione sociale, istituzionale, politica, mediatica ecc. a Milano, ha ottenuto il Titolo di Comunicatrice Pubblica ai sensi della L. 150/2000. La sua tesi di master è stata originalissima: “La comunicazione sociale e l’arte attraverso la musica Jazz” ed ha sorpreso tutti i docenti che hanno preso parte alla discussione. Ora sta frequentando un altro corso di laurea in scienze politiche. 
    Auguri Giovanna, come Top-model, artista della fotografia, comunicatrice bellissima e speciale per tutti i contesti pubblici!!! Gli amici dicono che buchi sempre lo schermo, già da una tua foto, figuriamoci dal vivo!!!
    Sei un amore per tutti noi che ti vediamo crescere da campionessa italiana del tennis a 14 anni, alla piu’ completa ed affascinante comunicatrice pubblica del 2010!!!!!!
    Vincenzo

  15. Valentina says:

    Ma che razza di intervista! Io la ho conosciuta personalmente e devo dire che è una ragazza eccezionale, speciale per la sua sensibilità, intelligenza, raffinatezza e direi anche come scrittrice, in quanto ho letto con piacere alcuni suoi scritti, ascoltato certe sue composizioni e performance veramente innovative. E’ un servizio che mette in risalto solo parte delle sue qualità, anche se notevolissime! 😉
    Scrivete anche su cosa ha prodotto, come la pensa a riguardo tante cose, come argomenti di sport, musica, diritti civili e dell’informazione, politica etc… io le ho parlato una volta e devo dire che è una ragazza veramente eccezionale!

  1. 2010/01/05

    […] di Be! Magazine  con una foto fatta proprio in quella sessione e con una lunga ed approfondita intervista di presentazione che ce la fa conoscere […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *