Raffaella Fico, dal Grande Fratello al cinema

Per la prima volta in assoluto, ho avuto occasione di intervistare una “regina dell’Hot10“, nominata poco tempo fa da voi lettori la “giovanissima” più bella del mondo. Sono rimasto francamente sorpreso dalla sua disponibilità, quest’incontro mi ha dato la possibilità di scoprire una ragazza che non ha alcun capriccio da diva, ma, al contrario, ha deciso di impegnarsi a fondo nel proprio lavoro, per realizzare il suo sogno professionale. È stato un reality show a darle la fama, ma lei non si è accontentata di un successo così effimero, preferendo la strada del cinema (comunque sempre con un occhio alla tv). Spero che anche voi, come me, apprezzerete le risposte della splendida Raffaella Fico e vi invito a lasciare un commento in fondo all’articolo…

Ciao Raffaella, grazie per aver accettato quest’intervista.
Ciao e grazie di cuore a voi di BE! Magazine, sono qui con gioia!

Il programma che ti ha dato la ribalta nazionale è stato il “Grande Fratello”. Tu allora eri già stata Miss Grand Prix: hai dovuto fare i provini come tutti o hai avuto un “canale preferenziale”?
Come tutti, ho dovuto affrontare una lunga serie di provini… una trafila estenuante, ma ne è valsa assolutamente la pena

Quando qualcuno partecipa ad un reality, lo spettatore ha l’impressione di conoscerlo alla perfezione, ma spesso l’immagine che gli arriva è filtrata dagli autori e dal montaggio del programma. Tu sei soddisfatta dell’immagine di te che è uscita dal GF8? Ti rispecchia fedelmente?
È uscita fuori un’immagine più frivola, che non mi appartiene; a 19/20 anni di certo si può essere un po’ infantili, ma io ho spessore e cervello… ringrazio comunque il GF, a cui devo tutta questa popolarità!

Hai seguito l’edizione 2009 del Grande Fratello?
Non ci sono riuscita quest’anno… tra tv, serate in ogni dove e due film girati, non ne ho avuto il tempo, purtroppo.

Subito dopo il GF, sei stata meno “presenzialista” di tanti tuoi coinquilini; adesso loro sono quasi tutti spariti, mentre tu sei sulla cresta dell’onda. Possiamo dire che quello è stato un periodo di “semina”, in vista del raccolto futuro? Hai studiato recitazione in quei mesi?
Ho lavorato tanto su me stessa, il mio agente principale Claudio Marastoni ed il mio agente per il cinema Rosario Porzio mi hanno iscritta a corsi di dizione, recitazione ed ora ho cominciato anche una full immersion nella lingua inglese. Ho investito sulla mia preparazione… ed i frutti cominciano davvero a vedersi.

E parliamo allora della tua nuova carriera da attrice… È imminente il tuo esordio da protagonista di un lungometraggio nel film “Sguardi diversi”, che avrà una distribuzione molto particolare. Parlaci un po’ di questo progetto e del tuo personaggio nel film…
Sguardi Diversi di Maria Manna è un film indipendente che mi è veramente piaciuto fare. Il produttore Salvatore Scarico mi ha scelta subito dopo che Carolina Rivelli, la figlia minore di Ornella Muti, aveva lasciato il set per un impegno in America… un’occasione speciale a vent’anni, un film da protagonista assoluta! Sarà una storia drammatica con impostazione giovanilistica e verrà distribuito online in tutto il mondo attraverso il sito Easycinema.it: sarà scaricabile gratuitamente, un nuovo,efficace modo di distribuire grazie ad internet, che mi darà la possibilità di esser vista ovunque

Non sarà però la tua prima esperienza: hai già recitato nel cortometraggio “Clouds, just clouds” di Pino Sondelli e per la tua interpretazione hai anche ricevuto il premio Unicef a Sanremo come miglior attrice esordiente. La prima volta sul set è stata più emozionante del tuo debutto televisivo? E ti aspettavi un tale riconoscimento?
Clouds Just Clouds è un cortometraggio fortunato: ha vinto il “Capri,Hollywood“, è stato presentato il giorno prima degli Oscar al “Los Angeles Italia Film Festival” al Kodak Theatre… poi è andato a Cannes e al “Napoli Film Festival“. La mia è stata una partecipazione, ma l’associazione “Danzare per la vita” e l’Unicef mi hanno premiata a Sanremo come attrice emergente. Purtroppo ero su un set fotografico per un contratto precedente, Rosario Porzio ha ritirato il premio per me… Una bellissima cosa, un immenso riconoscimento…

C’è qualche attrice, del passato o del presente, che hai preso come modello o fonte d’ispirazione quando reciti?
Assolutamente Sophia Loren, l’adoro! La più grande attrice di ogni tempo, la donna più bella di sempre.

Il cinema è la tua priorità al momento, ma non hai abbandonato del tutto la carriera di modella
Il cinema è il mio obiettivo principale, ma sono anche una showgirl ed una modella e non lo dimentico…

Ti vediamo testimonial di diverse marche importanti e pure di associazioni benefiche… Ci vuoi ricordare per quali associazioni ti sei impegnata in questa campagne di sensibilizzazione?
Ho fatto due campagne pubblicitarie con il modello Miky Falcicchio, un caro amico. Sono state due campagne di beneficenza per la LILA (Lega Italiana Lotta AIDS) e per la onlus “Bambini, ancora” (contro la pedofilia). Per quest’ultima a Sanremo ho avuto il mio secondo premio dall’Unicef… mi sembra un sogno!

Ti abbiamo vista anche in televisione, affiancata da Melita Toniolo nel doppio impegno di Real TV e Colorado. Quale esperienza ti è piaciuta di più?
Due esperienze completamente diverse, ma entrambe entusiasmanti…

E con Melita come ti sei trovata? Nella nostra intervista, lei ci ha detto che sei troppo ingenua per essere “una diavolita”, ma anche che fare i lanci in quell’abbigliamento così sexy a Real TV non è mai stato un problema per te… Confermi le sue parole?
Abbiamo lavorato serenamente insieme, io e Melita…
È vero, sono ingenua, ma so cacciare le unghia e so essere sensuale se il copione me lo impone… Sono un angelo che sa essere anche un diavolo al momento giusto

Puoi svelarci i tuoi progetti per il futuro? Ti aspettano altri set cinematografici, programmi televisivi o fiction?
Ho tante proposte, stiamo valutando tutto, sia per il cinema che per la televisione. Poi ho avuto la gradita sorpresa che Fabrizio Rivelli, cugino di Ornella Muti, esperto di cinema ed immagine, ha deciso di prendersi cura di me, con Marastoni e Porzio… che gioia!

Qualche settimana fa, la rivista Top ti ha beccata a seno scoperto in foto rubate nel backstage di una sfilata. Un evento rarissimo, di solito ormai i paparazzi beccano in topless solo le modelle che hanno già posato nude… Ti ha dato fastidio questo scoop?
Un po’ sì, mi sono sentita rubare la mia privacy

Secondo molti tuoi fan, per rimediare a questo “incidente”, farai presto un calendario o comunque un servizio sexy che valorizzi di più il tuo fisico… Possiamo dar loro questa bella notizia?
Per ora non ho in programma un calendario, ma se mi capitasse un lavoro importante, con un fotografo eccezionale, per una rivista di un certo tipo… perché no!

I nostri lettori ti adorano! In centinaia votano per le nostre “Hot10” e tu sei stata inserita tra le prime cinque bellezze-rivelazione del 2008 e sei stata addirittura considerata la più bella ragazza del mondo sotto i ventidue anni. Quale pensi che sia il segreto del tuo successo con gli uomini? C’è una parte del corpo che apprezzano in particolare?
Mah, credo che il successo di una donna sia un mix tra bellezza, fascino, spontaneità e determinazione… Davvero mi considerano la ragazza più bella del mondo? Wow! Allora chiedi ai lettori di BE! qual è la parte più bella di me…

Nonostante tutti questi ammiratori, sei single da diversi mesi… Come mai? Forse sei troppo esigente? O cerchi negli uomini qualcosa in particolare, che non riesci a trovare facilmente?

Non ho avuto tutto questo tempo per guardarmi intorno, non faccio vita mondana, se non per lavoro: ho solo vent’anni, ho tanti corteggiatori… si vedrà.

Siamo in conclusione… La nostra tradizionale ultima domanda è: che rapporto hai con il computer e con internet? Hai un sito, un facebook, un myspace? Li gestisci tu o leggi i messaggi dei fan?
Ci sono diverse persone che si spacciano per me su Facebook, ma non sono io. Io ho solo un fans-forum, raffaellafico.gf8.forumfree.net, mentre il mio sito è in costruzione… vi terrò informati!

E come di consueto, il saluto finale per voi ve lo faccio sentire direttamente dalla voce della nostra “Diva di copertina“…

Un grosso grazie al gentilissimo Rosario Porzio (agente per il cinema di Raffaella Fico), dell’agenzia E-Management e Produzioni; tutte le immagini in questo articolo sono di proprietà della stessa agenzia. A voi lettori ricordo che potete scoprire tutte le novità su Raffaella Fico nel forum da lei segnalato… oppure, se volete lasciarle un messaggio, affrettatevi a commentare qui sotto e vi garantisco che lo leggerà anche lei!

.

You may also like...

54 Responses

  1. Monica says:

    Mi trovo daccordissimo con te Manuella mi sembrano davvero eccessivi questi giudizi in merito a Raffaella!!!!Troppo bigottismo o “finto”bigottismo??Parecchi che dicono di scandalizzarsi non lo fanno quando magari vedono una loro beniamina “poco vestita” e allo stesso modo “sculettante”…perchè in quel caso è brava e non è volgare …come al solito 2 pesi e 2 misure….chi vuol capire capisca!!!!
    E come dico sempre anche io insieme al televisore c’è in dotazione il telecomando….è molto facile da usare ci sono i tasti con i numerini basta sfiorarlo con un dito!!!!!

  2. styl says:

    Non credo ci sia bisogno del mio intervento, la mia idea è abbastanza chiara… La vera volgarità in tv è quella delle immagini violente o dei comportamenti diseducativi (tipo l’esaltazione di uno stile di vita basato sull’apparire e sul sentirsi superiori agli altri).

    L’esibizione della bellezza non ha mai fatto male a nessuno. Raffaella nei programmi di Enrico Papi è stata scelta soprattutto per il suo aspetto fisico ed è giusto che lo valorizzi. Trovo molto più volgare vedere ragazze bacchettone e moraliste, che fanno le maestre di vita, ma che poi sono rifatte dagli alluci alla cima dei capelli…

  3. manuella says:

    proteste all’autorità per le garanzie !

    ma di che stanno parlando? ma hanno mai visto il programma? abiti succinti? mosse volgari? fascia protetta? genitori che protestano per i figli che guardano le volgarita! donne considerate oggetto!
    Continuo a ripetere che c’e da protestare di più per quello che si vede in spiaggia che per i balli che fa Raffaella.
    E poi questi genitori sono in grado di imporsi sui propri figli e decidere di girar loro il canale se pensano che ci sia tanta volgarita nei balli di Raffaella?
    E poi queste donne che si sentono relegate ad oggetto sessuale! che parolona! per un semplice balletto con ancheggi, che Raffaella si può permettere di fare, mentre altre donne no!
    Ma non è che in fondo in fondo dia fastidio che i propri uomini o mariti trovino interessante il programma di Papi dalle 20.30 alle 21.00?
    Oramai se ci si indigna di questo, siamo alla frutta, perchè vuol dire che non c’è altro a cui pensare!
    Comunque se a qualcuno da fastidio vedere una ragazza in bikini in TV, che balla , non è che in fondo in fondo stia valutando opportuno l’uso del burka?

  4. bananajoe says:

    Bella tettonaaaaaaaaaaaaaaa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *