Tutorial: Bianco e Nero in Gimp

Si apre la nostra categoria “Software & Videogames” dove potrete trovare consigli, informazioni e tutorial su come utilizzare i migliori programmi per computer in circolazione, nonché anticipazioni e recensioni dei migliori videogiochi, per pc o consolle… Perdonate il miscuglio, magari in futuro separeremo le due cose!
Inauguriamo dunque la sezione con un fantastico articolo di
Neuro74, sul come trasformare una foto a colori in una in bianco e nero, ottenendo il miglior risultato possibile.

http://www.gimp.org/

G.I.M.P. (GNU Image Manipulation Program) è un ottimo software libero professionale per il fotoritocco. Approfittiamo quindi dell’uscita della nuova release (2.6) per vedere come modificare le nostre foto, dal colore al bianco e nero (BN).

http://it.wikipedia.org/wiki/The_GIMP

Come regola di base, è consigliabile sempre scattare a colori e fare la conversione in BN poi al computer, questo per avere due scatti da poter paragonare (non sempre il BN è la scelta migliore) e l’elaborazione con un software apposito è seliore igliore e più gestibile della conversione fatta dalla fotocamera.

Prendiamo una foto che sarà elaborata (non badate alla qualità della mia sveglia! )


Prima di iniziare, se abbiamo un computer abbastanza “potente” (almeno 2gb di RAM) abilitiamo le librerie GEGL (http://gegl.org/) per avere una maggiore sensibilità nei parametri livelli/colori e usare quindi formati a 32bit invece che 8 (nel menù “colori” spuntare la voce “usa GEGL”).

Esistono vari metodi per creare un’immagine in BN, di seguito spiegherò i principali e più efficaci:

Desaturazione: nel menù colori scegliamo “desaturazione”, si aprirà una nuova finestra che ci darà l’opportunità di selezionare tre modalità su cui le sfumature di grigio dovranno basarsi: luminosità, lucentezza o la media di entrambe. Se spuntate la voce “anteprima” potrete vedere il risultato direttamente sull’immagine e così farvi un’idea prima di applicare il cambiamento. Per questa immagine ho scelto “luminosità”

Decomposizione RGB: sempre nel menù colori andiamo su “componenti” e “decomponi”, anche qui possiamo scegliere varie modalità, ma in questo caso preferisco la decomposizione RGB perchè è quella più “naturale”.

Mixer canali: menù colori, ancora componenti e “mixer canali”. Apparirà una nuova finestra dove appunto possiamo mixare i 3 canali RGB. Spuntiamo “monocromatico” e “anteprima” e agiamo sulla variazione di percentuale del rosso, verde e blu. Consiglio di fare in modo che la somma delle percentuali dei singoli colori non superi mai di molto il 100%. Nel nostro esempio, rosso 60, verde 30 e blu 10.

Ovviamente una volta scelto il metodo che più si preferisce per creare la foto in bianco e nero, è consigliabile agire anche sui livelli e le curve per personalizzare ulteriormente il risultato finale.

Ringraziando Neuro74 per il suo prezioso contributo vi do il link alla sua splendida galleria flickr e al suo blog.

Sappiamo che molti appassionati di informatica visitano il sito, dunque se avete idee per nuovi articoli o volete proporci qualche vostro “tutorial” non esitate a conttarci!

You may also like...

3 Responses

  1. dr.Burt says:

    Interessante!
    Una domanda, hai applicato anche una maschera di contrasto o è bastato agire su livelli etc?
    Risultato ottimo, davvero!
    A questo punto mi toccherà scaricare sto Gimp…:D

  2. Neuro74 says:

    @dr.Burt: nell’ultima immagine ho applicato anche una maschera di contrasto con i seguenti parametri: Raggio 5,0; Ammontare 0,20; Soglia 0.
    Volendo molte volte è possibile aggiungere un ulteriore filtro presente in Gimp con il nome di “Affilatura”, che serve a incidere maggiormente la nitidezza della foto. Questo filtro (che si trova sempre nel menù filtri–> miglioramento) non lo uso mai sopra il valore di nitidezza 30, altrimenti causa troppo rumore e rende la foto meno reale.

    p.s. quando avrai imparato ad usare Gimp potrai passare a Photoshop e allora ti accorgerai di aver buttato i tuoi soldi! 😀

  3. dr.Burt says:

    Grazie Neuro, non è che abbia speso molto…:D
    Basta, mi hai stufato, mo lo scarico sto gimp! ehehe
    Ti faccio sapere come mi trovo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *