Intervista a “Frostland” Marco Guaglione

L’abbiamo scoperto grazie a Theofania Kalogianni, che nella sua intervista lo definì “degno erede di Michelangelo”; lo conosciamo adesso meglio con quest’articolo che gli dà modo di raccontarsi in prima persona… Inauguriamo così la sezione Arte e Spettacolo, dove presenteremo arte varia e tutto ciò che non rientra nelle categorie di spettacolo già esistenti.
Ma adesso la parola a Marco “Frostland” Guaglione, il disegnatore italiano che piace alle modelle straniere!

Benvenuto su BE! Magazine, Marco. Puoi presentarti ed autodefinirti per i nostri lettori? Come possiamo chiamarti: artista, disegnatore o in altre maniere?
Mi chiamo Marco Guaglione, ho 23 anni e sono di Roma; da qualche anno mi sto cimentando nel mondo dell’illustrazione delle Pin Up o, come dicono negli USA… la “Pin Up Art

Hai letto le bellissime parole che Theofania ha scritto per te? Che effetto ti hanno fatto?
Certo, mi hanno emozionato molto, era la prima volta che una modella faceva un commento del genere sui miei lavori (devo confessare che ogni tanto torno a rileggerlo)… non so davvero come ringraziarla!

Come nasce il tuo nome d’arte?
Frostland? Beh, forse chi mi segue rimarrà deluso, ma non c’è nessun significato speciale dietro questo nome, semplicemente quando mi iscrissi per la prima volta ad un forum, al momento di scegliere il nick posai gli occhi su di un disco chiamato “Live in Frostland” e da lì è nato il nick che tutt’ora mi porto dietro.

I tuoi disegni nascono da una foto ben precisa o sono creati partendo da zero?
Diciamo che almeno il 90% dei disegni nasce da una foto della modella, un po’ come per tutti quelli che fanno il mio lavoro, compresi molti ritrattisti.
Devo dire che ricreare un disegno, più o meno fedele alla foto di partenza, e sentire la gente dire “Ma è una foto o un disegno?” mi dà molte soddisfazioni.
Faccio sempre in modo che le mie Pin Up siano il più realistiche possibile.

Riesci a spiegare “ai profani” come nascono le tue creazioni, senza dilungarti troppo? Per cominciare: usi la tavoletta grafica?
Sì, la tavoletta è un accessorio fondamentale per i miei disegni, ma c’è anche chi riesce a farne a meno.
Comunque, dopo aver scelto la foto della modella, la converto in bianco e nero, molti si chiedono il perché… beh, è molto più semplice vedere le sfumature, le zone d’ombra e di luce; è una tecnica usata da molti ritrattisti, io l’ho solo riportata nel digitale.
Quindi inizio a lavorare esclusivamente sulla pelle, penso sia la fase più importante del disegno; dopo che ho ottenuto un risultato molto simile alla foto, vado a giocare con i parametri di Photoshop, fino ad ottenere un tono della pelle molto simile a quello della modella… Ovviamente si tende ad avere un rosa molto piatto, per questo si vanno ad aggiungere altri toni, tipo il rosso, marrone ed altri ancora.
Devo dire che sono uno dei pochi ad usare questa tecnica: è molto lunga, quindi la sconsiglio a chi ha poca pazienza per questo genere di lavori!
Si passa poi a pitturare occhi, bocca, capelli e tutto il resto ed infine aggiungo uno sfondo. Come potete vedere, non amo realizzare sfondi realistici (a meno che non sia una richiesta del cliente), penso che tendano a distrarre la persona che guarda il disegno dal soggetto principale, cioé la modella.

Photoshop o Gimp? Cosa usa un professionista come te e cosa si sente di consigliare ai principianti?
Photoshop lo uso da un anno e mezzo circa, diciamo che i miei disegni sono crescuiti insieme alla conoscenza di questo programma, ogni giorno mi accorgo di scoprire nuove funzioni ed ogni giorno noto dei piccoli miglioramenti nei miei disegni!
Lo consiglierei tranquillamente ai principianti; al contrario di quello che pensano molti, è un programma abbastanza semplice, basta perdere un paio d’ore nel provare i vari strumenti per avere una conoscenza di base del programma.
Poi nel web ci sono centinaia di tutorial per chi lo usa per la prima volte.

Quali basi artistiche hai, al di fuori delle opere per cui sei conosciuto? Hai lavorato con l’aerografo o ti sei cimentato in altre forme d’arte?
Voglio innanzi tutto specificare che non ho frequentato nessun Liceo Artistico o Corso d’Arte, quindi le mie capacità sono limitate ad una discreta conoscenza del programma e ad un’ottima “mano” ereditata da mio padre.
Ogni tanto butto un occhio sulle creazioni ad aerografo e penso proprio che prima o poi mi cimenterò in questa tecnica affascinante.

Come definiresti il tuo stile?
Se dovessi definire il mio stile, direi fotorealismo digitale… non so se esita questa categoria, nel caso la inventiamo qui su due piedi!

A quale campo sono indirizzati i tuoi lavori? Fumetti, pubblicità, copertine..?
Direi più che altro pubblicità e copertine, anche se sfortunatamente le mie illustrazioni non sono ancora state utilizzate per nessuno dei due campi.
Ho tentato anche di proporli ad alcune agenzie di moda italiane, ma ho avuto scarsi risultati… comunque non demordo!

Sei italianissimo, ma hai disegnato quasi solo modelle straniere. È una tua scelta o le straniere sono più disponibili per questi lavori?
A dire la verità, ho disegnato solo modelle straniere, e non per scelta! Le trovo infatti molto disponibili e interessate a collaborare; parlo di modelle molto affermate, tipo Denise Milani o la playmate Kayla Collins, tanto per fare due nomi.
Nulla da togliere alle modelle italiane che sono bellissime, ma ho trovato in loro degli atteggiamenti molto sgarbati, ragazze che sembravano interessate e tutto ad un tratto sparivano… non riesco proprio a spiegarmi questi comportamenti…

…E tra le ragazze che abbiamo intervistato su BE! Magazine, ce n’è qualcuna in particolare che ti piacerebbe ritrarre?
Parto con due nomi italiani, non vorrei risultare banale facendo il nome della classica modella americana!
Comunque Claudia De Falchi, ho una vago e lontano ricordo di lei a
“Ciao Darwin” e, vista la vostra recente intervista, Ornella Roddi… non la conoscevo, visto che non sono un grande fan delle trasmissioni calcistiche, ma devo dire che ne sono rimasto positivamente impressionato, veramente bella!
E per concludere (questa volta con un nome d’oltreoceano), la mitica Jesse Jane… ma non credo ci sia bisogno di spiegarne il motivo!

Credi che i disegnatori come te siano un po’ sottovalutati dall’opinione pubblica, rispetto ai tanto osannati “artisti contemporanei”?
Aspettavo da molto una domanda del genere… In Italia gli “artisti contemporanei” vengono osannati, ci sono centinaia di gallerie d’arte che sono disposte ad esporre opere di artisti famosi o alle prime armi, non si fa altro che vedere tele strappate o accozzaglie senza forma di pentole e materiali di scarto, senza dare un minimo di visibilità ai giovani talenti che come me danno del proprio meglio per creare opere migliori di giorno in giorno.
Credo che ci siano due principali motivi per cui non veniamo considerati qui in Italia:
– nel campo dell’arte il significato dell’opera ha di gran lunga superato l’immagine, mi è capitato di vedere persone affascinate da un foglio nero appeso in una galleria d’arte!

– le persone dovrebbero togliersi per un momento i paraocchi e capire che un’opera digitale non è meno difficile di una pittura ad olio. Mi sforzo, ma non riesco a capire perché chi tira un secchio di vernice su una tela è un artista, mentre chi perde ore nella creazione di un’illustrazione digitale è solo un incapace a tenere la matita in mano, che si rifugia nell’aiuto del pc. Ma questo è assolutamente falso, l’uso di programmi per il disegno digitale ha i suoi vantaggi e svantaggi… e come con la pittura ad olio, anche con il pc si usa una pennello!!!
Credo che nel 2008 bisognerebbe aprire gli occhi e considerare artista anche chi si applica nel campo del digitale.
Scusami per lo sfogo.

Ed eccovi un piccolo extra: scopriamo dalla viva voce di alcune delle modelle ritratte cosa pensino dei lavori di Frostland

Theofania Kalogianni: I wanna pay my respects to the talent of this young Italian and say that with this work he really honours the reputation of Italy in the field of art…
If he continues on the same rythm with the same dedication, I am sure that one day he is gonna make proud not only the Italian people, but also great artists who have died, but continue to live through their life’s work… One day I am pretty sure that the name of Mr. Marco Guaglione will take its place next to the best Italian painters of history, such as Sandro Botticelli, Enrico Donati, Salvator Rosa, Artemisia Gentileschi, Andrea da Firenze, Michelangelo, Giovanni Paolo Pannini, Leonardo da Vinci and many many others…

Trad.: Voglio dimostrare il mio rispetto per il talento di questo giovane Italiano e dire che con questo lavoro lui onora davvero la reputazione dell’Italia nel campo dell’arte…
Se continua sullo stesso ritmo con la stessa devozione, sono sicura che un giorno renderà fieri non solo gli Italiani, ma anche quei grandi artisti che sono morti, ma continuano a vivere attraverso le opere che hanno realizzato in vita… Sono piuttosto sicura che un giorno il nome di Marco Guaglione troverà un posto accanto ai migliori pittori italiani della storia, come Sandro Botticelli, Enrico Donati, Salvator Rosa, Artemisia Gentileschi, Andrea da Firenze, Michelangelo, Giovanni Paolo Pannini, Leonardo da Vinci e molti altri ancora…

www.theofania.gr

Anna Grigorenko: I was lucky and happy to work with very talented pin-up artist Marco Guaglione. I love his works very much, I’m sure he’s doing them with love, there’s no other way to get those perfect images he creates. He is really professional for me in what he does, and he’s also a very friendly guy and an amazing person in general. I would love to work with him again and again.
Trad.: Sono stata fortunata e felice di lavorare con il talentuosissimo pin-up artist Marco Guaglione. Amo molto i suoi lavori, sono sicura che li faccia con amore, non c’è altro modo per ottenere le immagini perfette che lui crea. Secondo me è davvero professionale in quello che fa, ed è anche un ragazzo molto cordiale ed una persona eccezionale in generale. Mi piacerebbe lavorare con lui ancora e ancora.
www.annagrigorenko.com

Carina Lirola: I have been painted twice by Marco in the past 6 months. I really like his style and working with him.
I usually do a photoshoot in the UK, then send him the photographs. Marco then chooses a shot he likes and we start talking about any alterations we might make to the shot. Sometimes we add new jewellery or change the clothing slightly.
Marco then does pencil sketch of the image… I leave him for a week to do his magic on the final shot!

Trad.: Sono stata ritratta due volte da Marco negli ultimi 6 mesi. Mi piace davvero il suo stile e lavorare con lui.
Solitamente faccio un servizio fotografico nel Regno Unito, poi gli mando le foto. Allora marco sceglie una foto che gli piace e cominciamo a parlare delle modifiche che potremmo fare. A volte aggiungiamo nuovi gioielli o cambiamo leggermente gli abiti.
Quindi Marco realizza il “pencil sketch” dell’immagine… E lo lascio per una settimana, a creare la magia del risultato finale!

www.myspace.com/carinalirola

Sayuri: I know Frostland since a long time ago, like a friend and of course for the amazing work he makes.
I’m a fashion designer and a pin up model, so I can see when I talk with someone if he’s a real artist. I’ve got no word to describe him, he’s just a beautiful person, a great artist who tries to show the beauty of a woman.
It’s difficult to find people who live for a passion, you see he puts all his energy and all his heart to make a good job. He is an amazing artist and I am probably one of his biggest fans. He created a magnificent drawing of me and and a model, of indisputable realism; I wish him a beautiful career and a lot of success, because he really deserves it.

Trad.: Conosco Frostland da molto tempo, come amico ed ovviamente per l’eccellente lavoro che fa.
Sono una fashion designer ed una modella pin up, quindi riesco a capire parlando con qualcuno se è un vero artista. Non ho parole per descriverlo, è semplicemente una bella persona, un grande artista che prova a mostrare la bellezza di ogni donna.
È difficile trovare persone che vivano per una passione, si vede che mette tutta la sua energia ed il suo cuore per fare un buon lavoro. È un artista incredibile e sono probabilmente una delle sue più grandi fan. Ha realizzato un magnifico disegno di me ed una modella, d’indiscutibile realismo; gli auguro una bella carriera e molto successo, perché lo merita davvero.

www.myspace.com/sayurry

Per vedere le altre opere di Marco Guaglione o per mettervi direttamente in contatto con lui, visitate il suo myspace ufficiale, www.myspace.com/frostland85. E potete lasciare il vostro commento anche qui!

You may also like...

4 Responses

  1. Antonio says:

    a guajò…micca me l’aspettavo!!!! sei troppo un grande!!! cmq ricrodati ke se devi incontrare queste ragazze/donne dal vivo sono sempre disponibile x darti una aiuto!!! 🙂

  2. Babs says:

    Congrats sweetie!! Well done =)

  3. Fabrizio says:

    Ciao Marco, complimenti e per quel che dici nell’intervista, sono al 100% daccordo con te. Usiamo tecniche e software diversi (tu Photoshop, io Painter X) ma la nostra ‘passione’ e’ la stessa. Proprio ieri anche io ho ricevuto i complimenti da Theofania per l’artwork che le ho consegnato qualche giorno fa….
    Ho fatto altri lavori per modelle, sempre straniere, e ne sono rimasto soddisfatto…
    Invece, come dici tu, le italiane sono schive, cavalcano la loro piccola gloria del momento, magari ti fanno iniziare un lavoro e poi quando gli spedisci i WIP (work in progress..^^) manco rispondono, lasciandoti cosi con il lavoro a meta’.
    In Italia c’e’ proprio una scarsa se non deludente cultura dell’arte e del bello. Per quanto un giudizio possa e debba essere soggettivo, non si puo’ non relazionarsi con l’oggettivita’ dell’opera: se un ritratto e’ fatto bene, puo’ piacere il genere o no, ma il ritratto e’ comunque un capolavoro.
    Un foglio nero o una tela con degli spruzzi di colore, per quanto sforzandosi si voglia darne un significato, sono arte solo per gente che e’ piena di soldi, che si annoia, e deve trovare il modo di buttare via qualche centone, dandogli un significato astratto…
    Complimenti ancora, un giorno sarebbe bello che realizzassimo un artwork in collaborazione !!
    Ti stimo !! Con amicizia

    Fabrizio Guerrini
    http://www.grafitestudio.com

  4. styl says:

    Non posso fare a meno di notare che prosegue la nostra tradizione di portar fortuna a chi appare sulle nostre pagine ed in seguito viene scelta da Playboy Italia come playmate… Dunque complimenti ad Anna Grigorenko, Miss Marzo 2010!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *