Cristina, Vanessa, Maite: le web-line

Se Striscia la Notizia ha le sue veline, BE! Magazine ha le “webline”. Ma chi sono le “webline”? Semplice, sono le concorrenti del programma Veline che sono risultate le più amate sul web! Nello specifico, abbiamo incontrato Cristina Buccino da Castrovillari e Vanessa Mariño da Vigo, ovvero rispettivamente la finalista mora e la finalista bionda più votate in diversi sondaggi su internet, tra i quali quello del TGCom. A completare lo splendido trittico, c’è Maite Martin Llanes da Madrid, che si è fermata alle semifinali, ma ha conquistato gli internauti con la sua storia di ragazza sbarcata in Italia solo per partecipare al programma, senza nemmeno conoscere la lingua. Mi auguro che apprezzerete l’intervista… Lasciate un commento per loro e state sicuri che passeranno a leggerlo!

Qual è il bilancio della vostra esperienza a Veline?
Cristina: È stata una bellissima esperienza, mi sono divertita molto!
Maite: Per me è stato qualcosa di totalmente nuovo, sono arrivata in Italia senza sapere davvero cosa avrei dovuto fare lì; quando ho vinto la prima puntata non ci credevo, perché non sapevo nemmeno quello che stavo facendo. Ma è stata un’esperienza incredibile! La rifarei senz’altro, le ragazze sono state molto simpatiche ed è stato tutto gradevolissimo, non posso dire nulla di cattivo.
Vanessa: È stata un’esperienza fantastica, ho conosciuto tanta gente che porto nel cuore, e non parlo solo delle ragazze, ma anche la redazione di Veline e poi la mia sorellina Maite Martin. Diciamo che il bilancio è positivo.

Se avessi vinto tu, con chi ti sarebbe piaciuto “far coppia”?
M: Mi sarebbe piaciuto moltissimo venire abbinata a Vanessa Mariño, perché per me è stata come una sorella maggiore, mi ha aiutato costantemente (soprattutto nel comunicare) e le voglio un mondo di bene
V: Con Maite Martin, l’altra ragazza spagnola in gara, anche se sarebbe stato molto difficile che le due veline fossero entrambe spagnole… Delle ragazze che eranno in finale, mi sarebbe piaciuto con Cristina Buccino, poiché siamo molto simili fisicamente, o con Federica, che è veramente bella.
C: È difficile sceglierne una: ho fatto amicizia con diverse ragazze bionde, tutte molto carine e simpatiche. Ma se dovessi fare dei nomi, sarebbero Marianna Angelucci e Costanza Caracciolo.

Qualcuno ha notato un’espressione non proprio soddisfatta quando ti hanno abbinata a Jade…
C: Posso dire che speravo in un abbinamento differente, in quanto avevo stretto una bella amicizia con Costanza… Tutto qui, senza nulla togliere a Jade!

Cosa pensi delle vincitrici, Federica Nargi e Costanza Caracciolo?
V: Sono molto belle e molto brave, sono sicura che lo faranno bene. Quando hanno formato le coppie, ero quasi sicura che avrebbero vinto loro.
C: Mi piacciono molto, spero che riescano a tenersi “il titolo” per un bel po’…
M: Ho tifato per Federica sin dal primo momento; non ho avuto modo di parlarle quasi per nulla, ma mi è sembrata una ragazza molto umile. Nemmeno di Costanza posso dire molto, ma è bellissima e balla bene, penso che la scelta delle veline sia stata giusta

È vero che trucco, abiti e stacchetti erano interamente decisi da voi? È stata una scelta lunga e difficile o avevate in mente da subito ciò che poi avete scelto?
M: Verissimo! È una delle cose che ci valorizzavano. Gli abiti erano nostri, sceglievamo la nostra canzone e di conseguenza creavamo il nostro balletto; sono rimasta fedele al mio stile e ho scelto canzoni che mi piacevano. Mi sarebbe piaciuto vestirmi con pantaloni larghi, una felpa e un berretto, ma ovviamente non si sarebbe visto né il mio viso, né il corpo! (ride)
C: Sì, è vero, sceglievamo noi tutto e non è stata un’impresa difficile per me.
V: È verissimo! Per gli abiti ed il trucco ero tranquilla. Per lo stacchetto invece non tanto, dato che il ballo è il mio punto debole… e infatti il primo stacchetto è andato malissimo. Per le semifinali ne avevo preparato uno di Kylie Minogue, ma l’ultimo giorno ho deciso di cambiare e ho fatto una rumba flamenca, mi sentivo più a mio agio, anche perché il flamenco è qualcosa che tutti noi Spagnoli abbiamo nel sangue, potevo esprimere di più la mia personalità. Infatti andò bene e tutti mi fecero i complimenti; mi aveva aiutato Maite a prepararlo.

Su molti siti giravano voci sulle “sicure vincitrici”, che tra l’altro cambiavano continuamente… Voi siete sempre state convinte della trasparenza della competizione?
M: Non lo posso dire con certezza, ma sono sempre stata convinta che fosse tutto regolare, altrimenti non avrei mai partecipato.
C: Sì, ho sentito diverse voci, ma non ho mai creduto a questi pettegolezzi… Sono sempre andata per la mia strada, senza farmi intimorire, né illudermi. Penso che il destino sia segnato per ognuno di noi.
V: Io ho 27 anni, se non fossi stata sicura, non avrei partecipato.

Che rapporto c’era tra voi ragazze? Molta invidia? Siete riuscite a fare anche amicizia?
V: Tra ragazze c’è sempre un po’ di competizione e si sa. Io non sono una ragazza invidiosa, non lo sono mai stata, anche perché sono abbastanza sicura di me; poi ci sarà sempre una ragazza più bella e brava di te, per questo devi sempre esprimere al meglio te stessa, per fare vedere anche quello che hai dentro. Comunque c’è stato un bel rapporto con le ragazze, con alcune meglio che con altre… ci siamo divertite.
M: In concorsi di questo tipo ci sono sempre invidie, è inevitablie; alcune invidie sono sane ed altre sono cattive, ma fa parte del gioco. L’unica che posso chiamare amica è Vanessa, le altre sono ragazze molto simpatiche (quelle con cui ho potuto parlare e che mi capivano) e buone compagne d’avventura
C: In queste situazioni sicuramente c’è sempre un po’ di competizione, ma parlare addirittura di invidia mi sembra eccessivo!!! Ho fatto amicizia con diverse ragazze, anche perché stavamo sempre insieme ed era inevitabile instaurare rapporti di amicizia, conoscenza, soprattutto per me, che sono molto socievole e solare… Ho notato qualche pecora nera però nel gruppo, ragazze molto piene di sé, sempre in disparte… insomma, molto chiuse.

Sappiamo che in realtà le sei puntate settimanali venivano registrate tutte nella stessa sera. Come vivevate quelle ore di attesa? Siete dei tipi ansiosi o riuscivate a star tranquille?
M: Moltissima tensione, soprattutto se la tua puntata è l’ultima a venire registrata, perché vedi passare tutte le altre ragazze che ti trasmettono le loro forti emozioni. Io sono iperattiva… (ride) ma la verità è che l’ho vissuto sufficientemente tranquilla, perché sono abituata a trovarmi su un palco e vedere come molte persone mi osservano! Ma nonostante ciò, è stato tutto molto emozionante
C: Mah,in quelle ore devo dire che ero piuttosto ansiosa, perché fondamentalmente era molto simile a una diretta, quindi bisognava star bene attente a non sbagliare, in quanto la registrazione non veniva mai interrotta… Comunque il bello era proprio questo: ci si poteva aspettare di tutto!!!
V: Sono una persona abbastanza tranquilla, ma man mano che si avvicinava la mia puntata e vedevo le altre ragazze eliminate, ero sempre più nervosa, volevo solo registrare e che andasse come doveva andare… L’attesa è terribile.

Raccontateci qualcosa di voi, un aspetto del vostro carattere che credete non sia emerso dai pochi minuti avuti a disposizione nel programma
C: Secondo me è emersa abbastanza la mia personalità, in quei pochi minuti che abbiamo avuto a disposizione; sono rimasta molto soddisfatta rivedendo le puntate…
V: Sono una ragazza normale, semplice, che ama la sua famiglia e i suoi amici. Una sognatrice, che ha lottato sempre per tutto. Ho la fortuna di fare quello che mi piace, anche se ho anche lavorato in una fabbrica, alla catena di montaggio… facevo le macchine. Facendo questo lavoro impari a restare con i piedi per terra. Sono solare, mi piace ridere e divertirmi con i miei amici.
M: Non si è visto nulla di me, anche per la mia scarsissima capacità di esprimermi in italiano… Ma mi sono espressa con il ballo e spero di aver comunicato qualcosa, soprattutto con la rumba

Maite, come sei arrivata a Veline? Guardavi Striscia La Notizia già in Spagna?

M: No, non avevo mai visto la trasmissione! Sono stata informata da un’amica di Milano, che mi ha proposto di venire a provare. Io ero già stata a Milano per lavorare come modella (la mia amica l’ho conosciuta in quell’occasione) e non appena mi ha chiamato per dirmi di Veline, siccome sono giovane e un po’ matta, ho fatto le valige e sono arrivata in Italia, senza pensarci un attimo!! (ride)

Quindi eri già stata in Italia come modella… e ti era piaciuto lavorare qui? Hai trovato differenze rispetto al mondo della moda in Spagna?
M: Non è molto diverso, ma l’Italia mi piace moltissimo, continuerò a viaggiare e chissà, magari un giorno mi fermerò in Italia

Come modella preferisci sfilare o posare per le foto?
M: La fotografia senza dubbio! In realtà mi piace tutto, ma la fotografia mi diverte di più

Eri già stata in televisione in Spagna?
M: No, la mia prima esperienza è stata proprio Veline

E ora che ti aspetti dal futuro? Pensi di lavorare in Spagna o in Italia? Continui a studiare l’italiano?
M: Penso di essere molto giovane e ancora mi restano mille cose da fare… Al momento mi sono stabilita in Spagna, ma sono sicura che il mio secondo destino sarà l’Italia. Ho messo un po’ da parte l’italiano, ma lo studierò! Lo prometto!!!

Cristina, pensi che avere un fidanzato famoso ti abbia avvantaggiata o svantaggiata nel concorso? Cristiano è stato contento di vederti far bella figura, ma perdere? Di solito il fidanzato di chi diventa velina dura molto poco…
C: Penso che non abbia influito né in negativo, né in positivo. La mia vita e le mie scelte non sono condizionate dal mio fidanzato.

Sei calabrese, ma a sentirti parlare non si direbbe affatto: merito di corsi di dizione o hai sempre avuto poca inflessione dialettale?
C: In realtà ho sempre avuto poca inflessione dialettale, ma sicuramente prenderò qualche lezioncina a breve…

Ti sei messa in evidenza a Veline per la grande naturalezza con cui affrontavi le telecamere. Quali esperienze televisive hai avuto prima di veline?
C: Non avevo molta esperienza con le telecamere… Ho partecipato solo ad un paio di programmi (Artù, Tutto per tutto), nei quali comunque non avevo molta visibilità. Io lavoro più che altro nella moda…

Secondo qualcuno, eri un po’ troppo sexy, ‘erotica’, provocante, per diventare la ragazza acqua e sapone cercata da Antonio Ricci… Tu la pensi così?
C: ‘Erotica’??? Non l’avevo ancora sentita questa!!! (ride) Ad ogni modo non penso di essere stata così sexy come dicono… Senza dubbio ho trasmesso qualcosa, sicuramente non messaggi provocatori…

Vanessa, tu avevi già lavorato a Striscia come “ambaciatrice”. Pensi che la cosa ti abbia avvantaggiata o svantaggiata agli occhi delle giurie di Veline?
V: Credo che un po’ mi abbia svantaggiato, anche agli occhi del pubblico, perché se avessi vinto io, gli spettatori avrebbero potuto pensare che ero raccomandata, avendo lavorato per loro… invece non lo ero per niente!!

Anche se il tuo non era un ruolo in studio, hai avuto modo di osservare come lavora “il team” di Striscia. Che ambiente si devono aspettare Federica e Costanza?
V: Il team di Striscia la Notizia è una grande famiglia; anche per questo mi dispiace di non aver vinto… Sarei voluta tornare alla famiglia di Striscia, quando ho lavorato lì mi sono trovata benissimo, sono tutti carinissimi, ti fanno sentire bene, uffa!! …Antonio, non è che ha un piccolo ruolo per me??? (ride) Sono sicura che le ragazze si troveranno benissimo e saranno contentissime.

Ma tu in Italia come ci sei arrivata? Per lavoro o per amore? E cosa ti ha fatto decidere di restarci?
V: Io sono arrivata per lavorare nella moda, dopo dieci giorni qui mi presero per lavorare a Striscia e sono rimasta. Poi, quando stavo per tornare in Spagna, mi sono innamorata del mio ragazzo e mi sono fermata per amore.

In Spagna hai posato per un bellissimo servizio di nudo artistico… Quando concederai la stessa gioia anche ai tuoi fans italiani?
V: Grazie, come sei informato!! Per adesso non ho avuto delle proposte. Se riceverò delle proposte, ci penserò…

Hai già detto la tua età, 27 anni… Sembrava abbastanza scontato che scegliessero due veline un po’ più giovani: ma tu hai partecipato per vincere o perché sai che Veline è il miglior casting d’Italia, per altri lavori in tv?
V: Io mi sono presentata a Veline per vincere, anche se comunque sapevo che essere una delle più vecchie lo rendeva un po’ più difficile. Ma non mi sentivo tanto diversa dalle altre, magari un po’ più esperta… E poi Veline lo hanno visto milioni di Italiani e come hai detto tu è uno dei migliori casting d’Italia e arrivando in finale mi ha datto tanta visibilità.

In conclusione… Cosa si devono aspettare adesso da voi i vostri fan? Avete già ricevuto delle proposte? Preferireste avere un piccolo ruolo in un grande programma o magari presentare un piccolissimo programma tutto vostro?
M: Arrivano sempre delle proposte dopo essere apparse in un programma. Per il resto… I miei fans? È la prima volta che mi dicono così, non sono sicura di averne… Ma se li ho, farò del mio meglio per non passare inosservata.
V: Io sto facendo dei casting e spero che prima o poi mi possiate vedere da qualche parte. Forse non ho vinto Veline per fare qualcos’altro, il libro che sto leggendo dice che dobbiamo avere pensieri positivi… si chiama “The secret”, è bellissimo. Spero tanto che mi rivediate presto…
C: Attualmente ci sono diverse proposte in ballo, stiamo decidendo e valutando quale possa essere la proposta più adeguata. Mi piacerebbe avere un ruolo pertinente alle mie capacità e alla mia personalità, a prescindere che sia in un programma piccolo o grande.

È vero che Paolo Bonolis ti vuole a Sanremo?
C: No comment…

Non andate via… Eccovi i consueti saluti delle ragazze, in audio per Cristina e in video per Maite:

Si ringrazia la Exito Models per la collaborazione nella realizzazione dell’intervista; visitate il loro sito per contatti professionali. Potete inoltre trovare Maite Martin Llanes su Facebook e Vanessa Mariño su Myspace, www.myspace.com/vanessamarino

You may also like...

8 Responses

  1. Blast says:

    Cristina è splendida. Molto ma molto ma molto meglio della Nargi.

  2. Marta says:

    nada nada, aki la más guapa esta claro k es MAITE MARTIN LLANES!!!!menudo estilazo ehh wapaaa!!!un besazoo guapisimaaa!

  3. Zapy says:

    oleeee esa morena española llamada maite y conocida mas comunmente la gordi! la mas guapa sin duda!!!! besazosss wapisimaa!

  4. IronGD4455 says:

    Che belle creature… Styl… Ti devo dire due paroline…

  5. enzo says:

    Ti lascio un saluto e ti dico complimenti e continua cosi è ok e sei una persona straordinaria ciao maffy dj

  6. styl says:

    A sei mesi di distanza dalla nostra intervista, Maite Martin continua la sua carriera in spagna (ha fatto anche una puntatina in Italia), Vanessa Marino l’abbiamo vista da poco nella telepromozione Tuwe durante “Le Iene” e Cristina Buccino è la nuova testimonial Coconuda (ed ha anche un nuovo fidanzato “vip”). Noi continuiamo a fare il tifo per loro…

  7. gemini69 says:

    Cristina Buccino su tutte! Doveva essere lei la velina mora, con la Nile (ma la Caracciolo anche sarebbe andata bene): sarebbe stata una coppia ESPLOSIVA!
    Cmq, in bocca al lupo a tutte e tre per la carriera.

  1. 2012/09/16

    […] lanciammo sulla copertina virtuale le tre concorrenti che ci avevano impressionato maggiormente, le finaliste Cristina Buccino e Vanessa Mariño e la semifinalista Maite Martin Llanes. Le soprannominammo “web-line”, ovvero le Veline scelte dal web, e possiamo dire di […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *