Chrome il nuovo browser Google

E’ stato lanciato il 1° settembre 2008 il nuovo browser marchiato Google: Chrome.

Un browser è il programma che gestisce l’accesso a internet, come ad esempio Internet Explorer o Firefox.
Attualmene il mercato offre una vasta scelta:

Cosa offre Chrome di più?

Google Chrome è soltanto una versione in fase di test (0.2) ma al momento sembra offrire tutte le garanzie per poter diventare il miglior browser in circolazione. Non presenta nessuna restrizione, scaricandolo sarete liberi di visualizzare qualsiasi pagina senza dover installare plugin o addon.

Vediamo quali sono i punti di forza di Chrome.

Velocità: Chrome è attualmente il browser più veloce in commercio. Sia dal punto di vista dell’avvio (quando cliccate sulla sua icona) sia nella creazione delle pagine. Infatti eseguendo il test che trovate a questa pagina ho ottenuto i seguenti risultati:

  1. Chrome con 157 millisecondi
  2. Firefox con 229 millisecondi
  3. Internet Explorer 7 con 1442 millisecondi

(I test sono stati eseguiti utilizzando Windows Xp.)

Come potete notare la differenza è notevole e anche navigando si ha l’impressione che le pagine si carichino molto più omogeneamente. Infatti tutte le applicazioni interne alla pagina vengono gestite separatamente, in modo tale da essere caricate contemporanemente.

Privacy: Chrome utilizza (ed è il primo browser ha integrarla di default) la modalità “incognito” (sulla sinistra vi è una cap di esempio); una particolare modalità pensata per non lasciare tracce. Pensata per chi non ha piacere di far conoscere, a chi utilizza il medesimo computer, su quali siti naviga (ricordiamocelo, “the internet is for p0rn”) oppure per chi non vuole avere il computer tempestato di cookie, la modalità incognito è una novità che probabilmente verrà copiata dai rivali.

Interfaccia: La prima pagina di Chrome (poco più in basso l’immagine) prende spunto da Opera: presenta infatti l’anteprima dei siti più visitati. Inoltre l’aspetto è davvero gradevole e semplice, privo di troppi fronzoli, punta direttamente ai contenuti. La barra degli indirizzi è anche barra di ricerca (così se vogliamo visitare un sito possiamo digitare l’indirizzo oppure scrivere il nome senza www o .com); inoltre nella barra cliccando con il tasto destro è presente anche l’opzione “incolla e vai” se si vuole copiare un indirizzo web e non dover premere invio.

Sicurezza: La navigazione tramite “tab” è efficentissima, il vero punto di forza di Chrome: ogni nuova pagina aperta in una tab crea un processo a parte, con una propria memoria, in questo modo anche se una pagina si blocca (va in crash) nulla accade alle altre che possono essere ancora utilizzate come se non fosse successo niente.

Ma non mancano nei: oltre a prestarsi a qualche “bug” (particolare non di rilievo, vista la tenera età del software) ciò che più fa storcere il naso è la licenza con il quale viene concesso il software.


La licenza è quella pappardella che nessuno legge quando si installa un software; Chrome ha una licenza open source, ossia è possibile prendere visione del codice sorgente eventualmente modificandolo. Tuttavia nella licenza si specifica che Google ha il diritto di installare automaticamente aggiornamenti e funzioni aggiuntive senza informare l’utente. Inoltre Google asserisce di poter “trasmettere o distribuire i Contenuti dell’utente su varie reti pubbliche e con vari mezzi” ossia di comunicare ciò che stiamo guardando con Chrome!(La licenza è stata parzialmente modificata in seguito alle proteste) All’articolo 17 la licenza precisa che tali informazioni saranno mirate a raccogliere dati per pubblicità personalizzate. Davvero un brutto colpo per la nostra privacy, alla faccia della modalità incongnito!

Consiglio comunque a tutti almeno di provarlo, grazie e ciao!

You may also like...

3 Responses

  1. thetom says:

    si, le qualità le ha tutte per imporsi a gran voce nel mondo in espansione dei browser. tutti si stanno muovendo parecchio in ogni caso, mozilla opera safari in primis e nuovi altri browser stanno nascendo. l’unica che non fa nulla, o meglio, fa qualcosa ma malissimo, è microsoft che con la beta di IE8 segna un nuovo record nella pesantezza di un browser. in ogni caso questo nuovo browser della grande G sta già facendo parlare molto di se, webkit, nuovo motore javascript ecc, tanto che mozilla parla proprio ora e mostra in anteprima i fantastici risultati del nuovo motore javascript V8 di gran lunga superiore al precedente.
    in ogni caso, molto è ancora da fare, un supporto serio e leggero al flash, una migliore integrazione dei servisi ecc. speriamo che il futuro ci regali una concorrenza spietata fra le grandi software house.

    W linux!

  2. styl says:

    Visto che hai messo dei dati sulla diffusione dei browser, aggiungo per curiosità le statistiche del nostro sito… Ecco i browser con cui i nostri visitatori ci leggono, dal 21 Marzo ad oggi:
    – Internet Explorer 55%
    – Firefox 38,4%
    – Safari 3%
    – Opera 2,9%

    E, ovviamente privi di valore statistico, ma solo a titolo di curiosità, ecco le percentuali del 3, 4 e parzialmente 5 Settembre, con il debutto di Chrome:
    – Internet Explorer 58,4%
    – Firefox 35,1%
    – Safari 2,3%
    – Opera 2%
    – Chrome 1,6%

  3. Guzz. says:

    Non male per essere nuovo, ma io rimango sempre con Opera !

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *