Alevanille, la più amata dai nostri lettori

La copertina di questo mese (anzi, eccezionalmente bimestre) non è dedicata come di consueto ad un noto personaggio televisivo, ma ad una ballerina-modella che se l’è meritata sul campo, passando dalla trafila della Battle of the Beauties… Sto parlando ovviamente della nostra Alevanille! Dopo aver risposto per tre volte a domande “generiche”, è arrivato finalmente il momento di qualche domanda più personale, sulla sua carriera e le sue aspirazioni. Personalmente la ringrazio, non solo per la cordialità dimostrata in questi mesi, ma anche per aver dato prova che è possibile arrivare alla copertina partendo dalla Battle… Una bella pubblicità! Ma basta chiacchiere, vi lascio all’intervista… leggete e commentate!

Ciao Ale e complimenti per esserti guadagnata il posto da “Diva di Copertina”. Curiosando tra le chiavi di ricerca, ho scoperto che qualcuno è arrivato sul nostro sito con questa curiosità, quindi devo chiedertelo per forza: ci dici il tuo vero nome e cognome?
Certo, mi chiamo Alessandra Traversari!

E come mai ha scelto di farti conoscere sul web come “Alevanille”?
È nato molti anni fa… Viene dalla mia passione per la vaniglia in qualsiasi forma: creme per il corpo, gelati, tè, profumi, Arbre Magique, liquori e naturalmente i miei cigarillos dominicani alla vaniglia. Se avessi un sapore sarebbe sicuramente quello

Ma c’entra niente la passione per la pelle color caffé che ci hai confessato in una Battle? Con la tua pelle chiara, c’è un contrasto, tipo “vaniglia e cioccolato”…
Be’, certo!!! Uno dei binomi perfetti è vaniglia e cioccolato, quindi… come potrei non appoggiarlo? (ride)

A proposito delle Battle, cosa pensi abbia colpito i nostri lettori al punto di farti ricevere così tanti voti? Solo la bellezza? Eppure le foto non erano poi così svestite…
Non credo solo la bellezza, anche perché credo che in Italia le bionde abbiano davvero vita dura; il popolo italiano è molto più portato verso le more mediterranee, quindi quando vinco sulle more mi sento davvero di ringraziare tutti… Sciocchezze a parte, credo che molti abbiano apprezzato la mia sincerità, il mio essere un po’ diversa interiormente da ciò che si può immaginare esteriormente ed il fatto di avere curiosità ed interessi non comuni. Non credo di essere “la solita” e penso un po’ di essere riuscita a farlo capire, per cui ringrazio tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere e andare un po’ oltre

Ma sicuramente le tue vittorie sono anche segno che hai molti amici sul web. Ti piace fare amicizia su internet? Hai conosciuto persone simpatiche in rete?
Mi piace moltissimo fare amicizie in rete. Non ho molti “amici”, per me sono ben altro, ma ho tantissime conoscenze, che mi fa piacere da matti ritrovare nei locali, al mare o in giro. C’è un mucchio di gente sveglia, simpatica e intrigante nel web, come però ce ne sono altri assolutamente deludenti… È normale, come nella vita, solo che con internet ho amici anche in Micronesia, Cina, India, Kenya… ogni parte del mondo, insomma.

E ti è capitato di venire contattata da qualcuno che ti aveva vista su BE! Magazine o i nuovi amici sono rimasti tutti nell’ombra?
Nuove persone mi contattano ogni giorno, ma solo i fotografi mi hanno detto di avermi vista lì… credo che molti altri lo abbiano fatto perché hanno letto le interviste, ma quasi nessuno me lo ha detto

Nelle Battle ti sei confrontata con Adrienn Tiszeker, Reina Moncada e Morgan Lefay: chi di loro è la più bella, per i tuoi canoni estetici?
Sicuramente Reina, per i miei gusti è davvero gnocca! Infatti ero convinta di perdere… uh, pare che anche a me piacciano le ragazze more! (ride) Però lei ha un visetto proprio da bambolina e si differenziava dalle altre!!

E qual è stata invece la domanda che ti ha messo più in imbarazzo, se ce n’è stata una?
Forse qual era la mia fantasia sessuale, perché in realtà ne ho un bordello, ma anche molto confuse… quindi ho dovuto scegliere così, senza pensarci troppo

Alcuni lettori sostengono che questo magazine sia tutta una montatura per permettermi di fare il provolone con delle ragazze… Puoi dichiarare pubblicamente che sono stato professionale e non ti ho mai “importunata”? (ride)
Seeee, vabbè… mo te la cavi così!!! E tutte le sere che mi hai chiesto di uscire??? Le poste sotto casa mia??? (ride) Naturalmente scherzo! Sostengo la tua professionalità con ammirazione!

Il tuo fidanzato non è italiano: è una casualità o in amore sei un po’ “esterofila”?
Chi, io? Sono assolutamente esterofila!!! Perché amo le contaminazioni, quindi mi piace venire a contatto con altri Paesi, culture, modi di pensare, lingue, usanze, musiche… soprattutto musiche. Ma purtroppo molti pensano sia solo per un fattore “fisico”, sopratutto quando si tratta di ragazzi di colore… la stupidità non ha limite, penso! Ma ciò mi aiuta almeno a riconoscere la superficialità e a tenerla lontano

Sei una bellissima ragazza, una di quelle per cui la vita è un po’ più facile, ma hai il piccolo difetto di un’altezza non proprio notevole. Ti sei mai sentita discriminata o hai comunque trovato qualche porta chiusa per questo particolare?
Sì, ovviamente! Non posso fare nessuna audizione come ballerina per programmi televisivi! E comunque, se non si tratta di lavori dove posso mostrare anche le mie doti interpersonali, se c’è una più alta di me, so già come va a finire! Non sempre, però la maggior parte delle volte sì

Hai fatto un calendario particolare, quasi un contro-calendario: il calendario delle bloggers 2008! Com’è nata la cosa?
Mi ha contattata la ragazza che organizzava il tutto tramite il sito giovani.it, nel quale sono iscritta da anni, chiedendomi se ero interessata!! Io naturalmente ho accettato, perché mi sembrava una proposta intelligente quella di mostrare volti diversi dai soliti stratosferici visi, con tanto di fisici mozzafiato e sopratuttto spesso (ma non sempre) vuoti, mentre il messaggio che volevamo trasmettere era un po’ diverso… Siamo bloggers e, oltre a mostrare il nostro lato fisico con le foto, ci mettiamo in gioco scrivendo di noi, senza troppa paura di venire giudicate e senza vergogna nell’esprimere sensazioni, emozioni e lati dei nostri caratteri.

Ma poseresti per un “vero” calendario senza veli o avresti problemi col nudo?
Può essere, ma dovrebbe essere altamente retribuito e sopratutto dovrei sapere ogni mimimo spostamento di ogni mia foto in questione.

Scopriamo un altarino: non ho mai scritto i nomi dei fotografi che ti hanno ritratta perché non eri sicura di ricordarli tutti! Possiamo dire dunque che sei modella solo per hobby e ballerina per passione?
Sì! Sono modella per hobby e per arrotondare, anche se spesso e volentieri i fotografi, con la scusa che poi “ti fanno il book”, non vorrebbero pagare, cosa che non mi piace affatto! Una modella dovrebbe essere sempre retribuita!

Raccontaci un po’ del tuo rapporto con la danza e dei momenti della tua carriera di cui vai più orgogliosa… Hai partecipato a dei Dancehall Queen Contests? …E che roba sono?
I Dancehall Queen Contest sono dei contest di dancehall!!! (sorride) La dancehall è un ballo jamaicano che io ho sinceramente scoperto da poco, buttandomi, nel vero senso della parola, in una nuova sfida con me stessa!! Una sfida vinta, perché non mi sarei mai e poi mai aspettata di arrivare seconda al contest nazionale!! Da lì ho iniziato molte collaborazioni e ho fatto varie serate, fino poi a ricevere l’offerta di andare in Jamaica per un paio di mesi!! Così è stato e sono stata davvero felice di questo.
Nel passato soddisfazioni ne ho avute tante! Ho iniziato a fare l’assistente a soli 14 anni e ho ballato molto! Ho anche tenuto personalmente dei corsi e posso ritenermi orgogliosa di aver ballato ogni genere di danza: hip hop, funky jazz contemporaneo, danza classica, tip tap, breakdance, stile Bob Fosse e ogni genere che non conoscevo, perché adoro mettermi alla prova! L’ultimo, appunto, la dancehall, che ora amo come non mai.

C’è un passo che ti caratterizza, una cosa tipo “il movimento Cassina” nella ginnastica?
Of course!!! Sulla testa! Posso starci anche delle ore!! Posso muovere le mie gambe come fossero braccia, quando sono sulla testa!!

Sei anche coreografa di un noto gruppo di spogliarellisti, i Centocelle Nightmare. È difficile far ballare a tempo un tale gruppo di bestioni palestrati?
Non è facile! Non solo sono palestrati (e quindi i muscoli impediscono loro movimenti ampi e veloci), ma ognuno di loro fa un lavoro diverso: chi il muratore, chi in banca, in ufficio magari e i più fortunati sono quelli che vanno il sabato sera a ballare, così hanno un minimo di confidenza con la musica; altri invece non ne ascoltano affatto e quindi è davvero difficile aprire loro occhi e orecchie su ritmi e passi!!! Gli ufficiali sono 12, ma per l’8 Marzo solitamente ne alleno circa 90, che vanno in giro per tutta Italia… e lì è davvero tosta!!!

E pensi che le spettatrici apprezzino i loro movimenti, oppure (come succede a noi maschietti guardando uno strip femminile) “abbasta che se spojeno”?
(ride) Anche per le donne basta che si spogliano, naturalmente!! Però devo dire che quando abbiamo partecipato a trasmissioni televisive come “Buona Domenica”, “C’è Posta per Te”, “Il Treno dei Desideri”… be’, ci abbiamo messo più attenzione. Anche perché poi non mi piace quando li giudicano troppo come “carne da macello“, nello stesso modo in cui i ragazzi possono farlo con noi; devo dire che molti di loro si impegnano tanto, e magari per fare un passo semplicissimo che può riuscire a qualsiasi ragazza, ci mettono settimane… così apprezzo quando lavorano tanto con me e non solo in palestra.

Questo lavoro di coreografa ti ha portata anche a partecipare ad un programma su Sky e dietro le quinte di Buona Domenica. Che ambiente è?
Un “ambientino”… (sorride) Diciamo che è pieno di gente molto stravagante, il che è piacevole a volte, però mi piace quando può rimanere un ambiente di lavoro; non mi piacerebbe portarlo anche nella mia vita di tutti i giorni, non mi troverei sempre a mio agio. Amo cose più semplici e amicizie più vere nella vita quotidiana.

Quando abbiamo realizzato la prima intervista, eri appunto in Giamaica… Come ti sei trovata in quella che è ormai la patria degli atleti più veloci del pianeta, nonché uno dei posti più sognati dagli Italiani?
Come posso essermi trovata?? Ho conosciuto gli artisti dancehall più importanti che esistano, ho ballato nelle serate più grandi che possano esserci in Jamaica, ho vissuto a contatto con delle persone che mi hanno insegnato tanto e hanno persino realizzato una canzone per me, sono finita sui giornali nazionali, ma… è davvero un posto pericoloso e c’è molta povertà. Tuttavia i colori e la musica, anzi, il modo di vivere la musica… per chi fa quello che faccio io è il top. Rifarei mille volte l’esperienza, pur tra mille difficoltà. Sweet Jamaica, per sempre nel cuore.

Siamo in conclusione! Per il saluto ti abbiamo fatto registrare il video, ma c’è qualcos’altro che vorresti dire ai lettori di BE! Magazine?
Sì! Che mi scuso in anticipo, perché il video fa davvero schifo, ma avevo pochi mezzi a disposizione!! Grazie ancora a tutti e poi… Sì, vorrei dire di ascoltare più musica, che è la linfa vitale di ogni essere umano. Non c’entra molto, lo so, ma ultimamente ho visto troppe persone aride in giro, senza musica, senza amore; ritengo che la musica sia un buon primo passo per “riempirsi”… Ballarla, cantarla, suonarla, scriverla o anche solo ascoltarla… Enjoy!!!

Se volete mettervi in contatto con Alessandra, vi ricordo il suo myspace ufficiale, che è sempre www.myspace.com/alevanille (e diteglielo che l’avete vista qua!); e adesso, come promesso, ecco il video-saluto di Ale…

You may also like...

11 Responses

  1. Simona says:

    Bellissima Ale, e bella intervista! Complimenti per il Magazine ragazzi!

  2. Francesca says:

    Complimenti ad Ale…oltre ad essere bella esteticamente ( e qs lo vedono tutti), sei anche una bella persona..le persone che ti conoscono, lo sanno bene…un bacio ale…Francesca

  3. Ganja_Boy says:

    è tutto merito mio … l’ho scoperta ioooo :p

    brava amoooooo

  4. Sp1d3r says:

    Lei è la fatina dell’isola ke non c’è x me… sempre l’unica e sola Trilly 🙂 …
    Raramente si trovano persone tanto Vere

  5. valeriobert says:

    NOOOOOOOOOOOOOO! Un traslamento verticale in diretta!!! eVVAI

  6. davide says:

    io la conosco di persona e devo dire ke è veramente una brava persone. è la mia sorellinainaina a qui gli voglio un sacco di bene. ciao barby

  7. barby says:

    Ale sei stupenda e dolcissima un bacio grande dalla ex sweetdancer smackkkkk

  8. Maela says:

    è stupenda qesta ragazza!!

  9. styl says:

    Scopro solo adesso che la nostra Alessandra ha partecipato l’altroieri come concorrente a “La Ruota della Fortuna”… e a noi non può che far piacere!

  10. Roby says:

    cosa dire??? non ci sono parole per descrivere una DEA!!!!!

  11. alexandra di stefano says:

    allora alessandra come va la tua amicizia con daniele fedeli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *